Fabrizio Curcio: chi è il capo della Protezione Civile, nuovo incarico

Carriera e curiosità su Fabrizio Curcio: chi è il capo della Protezione Civile, nuovo incarico a tre anni di distanza dall’addio.

(screenshot video)

Cambio ai vertici di una delle più importanti organizzazioni italiane: Fabrizio Curcio è infatti il nuovo capo della Protezione Civile. Nominato da Draghi, sostituisce Angelo Borrelli. Si tratta di un ritorno ai vertici dell’organizzazione, della quale era già stato capo tra il 2015 e il 2017. Classe 1966, il funzionario è un ingegnere che si è laureato alla Sapienza di Roma.

Leggi anche –> Alessio Marzilli, chi è il regista diventato famoso a Propaganda Live

Subito dopo aver conseguito la laurea, Fabrizio Curcio ha ottenuto ben due master, uno in Protezione Civile Europea e l’altro in Sicurezza e Protezione. A inizio carriera, ha affrontato le sue prime emergenze come funzionario dei Vigili del fuoco, in particolare ha diretto le operazioni di soccorso subito dopo il terremoto del 1997 che colpì il Centro Italia e in particolare l’Umbria e le Marche.

Leggi anche –> Federica Sassaroli, ex signorina Vodafone protagonista a Propaganda Live

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

La carriera di Fabrizio Curcio, di nuovo a capo della Protezione Civile

Sempre all’interno del corpo nazionale dei Vigili del Fuoco, ha avuto ruoli di coordinamento sia durante il Giubileo del 2000 che successivamente nel vertice Russia-NATO del 2002 a Pratica di Mare. Arriva nel Dipartimento nazionale della Protezione Civile quando ai vertici c’è Guido Bertolaso, con funzioni di segreteria a partire dal 2007, mentre l’anno successivo viene indicato ai vertici della Sezione di Gestione delle Emergenze. Questo fa sì che si occupi di situazioni davvero a rischio.

Si comincia con le alluvioni, segue poi la gestione dell’emergenza terremoto prima in Abruzzo e poi in Emilia, quindi la rimozione della Costa Concordia. Ad aprile 2015, è il Capo Dipartimento della Protezione Civile, in sostituzione di Franco Gabrielli, nominato prefetto di Roma. Resta in carica per due anni, quindi si dimette per motivi personali e viene sostituito da Angelo Borrelli. Nel febbraio 2021, alla scadenza del mandato di Borrelli, il presidente del Consiglio, Mario Draghi, lo rimette ai vertici della Protezione Civile.