Juve, Morata ha contratto il citomegalovirus: nessun legame con il Covid

Morata ha contratto il citomegalovirus, un virus molto diffuso ma che di solito si presenta in forma asintomatica.

pregliasco

L’attaccante della Juventus, Alvaro Morata, ha contratto un virus. Non si tratta del Covid-19 ma di un altra forma virale che non ha alcun legame con il virus che sta sconvolgendo la vita degli uomini da oltre un anno. Si tratta di un virus molto diffuso – ha dichiarato alla Gazzetta dello Sport il professor Fabrizio Pregliasco, virologo dell’Università degli Studi di Milano –  che nella maggior parte dei casi nei soggetti immunocompetenti non dà sintomi, ma che inquieta soprattutto nei casi di trasmissione verticale, da madre a figlio, attraverso la gravidanza”, afferma il direttore sanitario dell’IRCCS Istituto Ortopedico Galeazzi di Milano nonchè membro del Cts lombardo.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Morata dovrebbe guarire entro qualche settimana

Un virus che fortunatamente non ha legami con il Covid-19 e non si presenta, solitamente, con sintomi. Il suo decorso è benigno, salvo casi di persone immunodepresse. “Tra gli adulti immunocompetenti sono molti i casi asintomatici”, spiega il professor Pregliasco. “Questo virus, infatti, normalmente non provoca alcunché e ha generalmente un decorso benigno. I sintomi si possono presentare, oltre che nel nascituro a rischio, nei pazienti immunocompromessi, come per esempio le persone sieropositive. In questi casi si possono avere infezioni a livello dell’occhio, come le corioretiniti, o a livello dell’esofago, o ancora del fegato come le epatiti, e nei casi peggiori encefaliti e polmoniti. Ma di solito queste manifestazioni si hanno in pazienti davvero immunocompromessi”, conclude il professore.

Leggi anche > Lopalco: “Chiudete le scuole”

Questo virus si può contrarre da persona a persona attraverso fluidi corporei come sangue, saliva, urine, lacrime, liquido seminale, secrezione vaginale e latte. Un buon sistema immunitario è solitamente in grado di combattere il virus. Nel caso di Morata, che ha avvertito qualche malessere generale, entro poche settimane dovrebbe stare bene.

Leggi anche > Inter, dirigenza positiva

fabrizio pregliasco