Boateng indagato per la morte della fidanzata: clamorosa svolta

Clamorosa svolta nelle indagini per la scomparsa dell’ex fidanzata di Jerome Boateng, centrale del Bayern Monaco: le novità riportate dalla Bild

Jerome Boateng

Ancora novità importanti per quanto riguarda la scomparsa dell’ex fidanzata del difensore del Bayern Monaco Jerome Boateng, Kasia Lenhardt. Sul suo corpo è stato trovato un lobo dell’orecchio strappato. I due si erano lasciati da appena una settimana. E così il centrale difensivo tedesco è sceso in campo all’Olimpico di Roma per la sfida di Champions League contro la Lazio. Le indagini sono state riaperte dalla procura di Monaco con accuse per il calciatore per lesioni personali nei confronti della sua ex fidanzata, la modella Kasia Lenhardt, morta suicida due settimane fa.

Leggi anche –> Jerome Boateng, morta ex fidanzata 25enne: si erano lasciati il 2 febbraio

Boateng, la pesante accusa per la scomparsa dell’ex fidanzata

Così la Bild ha riportato anche le dichiarazioni del procuratore capo, Anne Leiding, che svelato che “l’indagine è ancora in corso”. Poi ha aggiunto: “E’ stato riaperto il 10 febbraio perché ci sono arrivate nuove informazioni nell’ambito dell’inchiesta sulla morte a Berlino, che potrebbero dare indicazioni su una possibile continuazione del procedimento”.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Dopo l’autopsia i risultati dell’esame, come svelato dalla Bild, è stato riscontrato anche una lesione al lobo dell’orecchio, che è stato strappato. I due si erano detti addio proprio una settimana prima della triste vicenda con la pubblicazione di un post su Instagram da parte della donna che aveva lanciato un’accusa pesante senza destinatario: “Ora è dove hai passato la linea. È abbastanza”. Per Boateng un’accusa per lesioni personali alla giovane donna, mamma di un bambino di 5 anni.

Jerome Boateng indagato