Tragedia: un uomo ha ucciso la propria moglie per questioni di eredità

Un uomo ha ucciso la propria moglie pochi giorni dopo averle fatto firmare un documento che lo avrebbe reso ricco nel caso in cui lei fosse morta.

Raymond Hoadley ha ucciso la moglie

L’assassino, Raymond Hoadley (62 anni), è stato condannato all’ergastolo nel regno Unito per aver ucciso la moglie, Jackie Hoadley (58 anni). La donna era un’attivista per i diritti dei disabili, nonché una moglie devota e premurosa. È stata trovata morta nel luglio dello scorso anno. Il marito era un uomo incensurato che però, prima di quell’efferato delitto, si era fissato che la donna gli nascondesse una fortuna immensa e non la volesse condividere. Oramai impazzito, una notte Hoadley irruppe nella sua casa di Eastbourne, nell’East Sussex, e la uccise. Lunedì c’è stata la sentenza alla Corte Suprema di Lewes, dove l’uomo si è presentato, dopo essere stato condannato per omicidio in un processo avvenuto lo scorso mese.

Leggi anche –> Omicidio suicidio vicino Vicenza: uccide la moglie e si impicca

Processo a Hoadley: perché ha ucciso?

Il procuratore Caroline Carberry ha detto alla corte che Hoadley aveva avuto quell’omicidio in mente per qualche tempo e che è stato motivato anche dal guadagno finanziario. “L’imputato era fissato sul denaro, sia storicamente che nelle settimane e nei giorni precedenti all’omicidio. […] Ha espresso a un certo numero di persone l’idea per cui Jackie avesse tutto, mentre lui non aveva niente. Il giudice Jeremy Gold ha detto che l’omicidio è stato brutale e premeditato poi, rivolto a Hoadley, ha aggiunto: “C’erano prove inconfutabili per la giuria sulla tua ossessione per i soldi e, solo pochi giorni prima di uccidere Jackie, l’hai convinta a firmare un documento che ti avrebbe garantito benefici finanziari in misura molto significativa in caso di morte“. Hoadley è stato condannato all’ergastolo, con un periodo minimo di 26 anni meno i 233 giorni che ha trascorso in custodia cautelare. L’avvocato dell’imputato, George Carter-Stephenson, ha detto che era ovvio che Hoadley avesse subito una sorta di crollo psicologico e ha elencato dettagliatamente tutti i suoi trascorsi in ambito di salute mentale. Ha infine cercato di fare appello al fatto che il suo cliente fosse incensurato, contestando l’affermazione dell’accusa per cui il suo cliente avesse ucciso la moglie per il solo guadagno finanziario.

Leggi anche –> Arianna Nanni, chi è la figlia di Ilenia Fabbri: non era in casa al momento dell’omicidio

Ad ogni modo, la comunità piange la perdita di una persona molto speciale, che ha dedicato la sua esistenza a migliorare la vita dei bambini disabili.

Raymond Hoadley ha ucciso la moglie