L’annuncio di Speranza: “Rt sopra a 1, impossibile allentare le misure”

Negli ultimi giorni le terapie intensive sono tornate in difficoltà: con l’Rt sopra a 1, secondo Speranza allentare le misure è impossibile. 

Roberto Speranza

Non ci sono le condizioni adatte per allentare le misure di sicurezza: questa l’ultima, sconfortante, notizia arrivata dal Quirinale. “L’Italia si muove nel solco della linea europea, prudenza, cautela e primato della difesa del diritto alla salute” ha spiegato il Ministro della Salute Roberto Speranza, sottolineando quanto sia importante mantenere il massimo rigore.

La nuova strategia

Per la terza settimana di seguito i contagi, in Italia, sono in aumento. Dal 6 marzo entrerà in vigore il nuovo DPCM, e rimarrà valido fino al 6 aprile (includendo quindi anche le feste di Pasqua). Un risultato che il popolo italiano già si aspettava, ma che comunque avrebbe preferito non sentire.

Leggi anche -> Ilaria Capua sui morti per Covid: “E’ come se avessimo un incidente aereo al giorno”

L’Rt (che ormai sentiamo nominare tutti i giorni) altro non è che un indice di contagio: indica quante persone possono essere contagiate in media da una sola persona. Se l’indice Rt è 2, ad esempio, questo vuol dire che ogni contagiato infetta in media altre due persone (che a loro volta possono contagiarne altre due, e così via). La notizia negativa per l’Italia, in questo momento, non è solo il numero di ricoverati sempre in aumento: l’Rt infatti è arrivato a 0,99. Se si conta che per avere il controllo del virus questo indice dovrebbe essere molto sotto l’1, il dato non è affatto rassicurante.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Nonostante questo, però, il Ministro Speranza dice di riuscire a vedere “una luce infondo al tunnel”: anzi, incoraggia i cittadini a fare gli ultimi sforzi così da poter uscire finalmente da questo periodo nero. “Il Covid è destinato a essere arginato” commenta. Il vaccino, secondo il Ministro, è l’unico modo per liberarsi una volta e per tutte del virus.