Coronavirus 24 febbraio: incidenza al 4,8%, salgono terapie intensive

Emergenza Coronavirus oggi 24 febbraio in Italia: incidenza al 4,8%, salgono le terapie intensive, i dati aggiornati.

(Spencer Platt/Getty Images)

Una lenta risalita degli attualmente positivi, affianco a un costante aumento dei ricoveri in terapia intensiva: questo il quadro che si delinea in questi ultimi giorni e che riguarda l’emergenza Coronavirus nel nostro Paese. I parametri, al momento, tengono sebbene la preoccupazione sia evidente.

Leggi anche –> Covid e lavoro senza orario, la Bayer inizia la rivoluzione

Il primo dato che osserviamo, come ogni giorno, è quello che riguarda i nuovi contagi, che sono in lenta crescita, sebbene è senza dubbio molto importante l’incremento dei tamponi. Infatti, i nuovi casi accertati sono stati 16.424 su un totale di 340.247 tamponi antigenici e molecolari effettuati. Questo vuol dire che l’incidenza dei tamponi positivi sul totale di quelli complessivamente effettuati rimaste stabile intorno al 4,8%, comunque sotto il 5%.

Leggi anche –> Padre di 4 figli morto di Coronavirus dopo la prima dose di vaccino

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Coronavirus dati 24 febbraio: la situazione aggiornata

(Stefano S. Guidi/Getty Images)

Si tratta però dell’unico dato che mostra una certa stabilità, perché ad esempio continuano a crescere gli attualmente positivi. La crescita è lenta: ieri nel nostro Paese sono stati registrati 14.599 dimessi o guariti e 318 morti, ragione per la quale ci sono 389.433 attualmente positivi, un migliaio in più rispetto alle 24 ore precedenti. Ben più preoccupante la crescita costante dei ricoverati nei reparti di terapia intensiva.

Infatti, in Italia abbiamo oggi 20.374 (-67 rispetto al giorno prima) ricoverati e di questi 2.157 (+11) sono nei reparti di terapia intensiva. Per il quinto giorno consecutivo, c’è quindi una crescita, seppure modesta, dei casi di ricovero più grave. Il numero netto di ingressi in terapia intensiva è di 178 malati. Nell’ultima settimana, si registrano poi 13.844 casi in media al giorno. L’aumento è netto, ben il 16% in più, mentre il numero medio di decessi giornalieri è di 304 e in questo caso assistiamo a una riduzione del 3%. Ancora una volta, sono oltre 100mila in più vaccinati, dunque la campagna vaccinazioni ha ripreso a viaggiare su numero più accettabili, per quanto sicuramente ancora insufficienti.