Cameriera licenziata dopo essersi rifiutata di fare il vaccino anti Covid

Bonnie Jacobson ha perso il suo lavoro da cameriera dopo aver espresso le sue preoccupazioni per come il vaccino colpisce la fertilità

Bonnie Jacobson

Una cameriera è stata licenziata dopo essersi rifiutata di fare il vaccino contro il Covid-19 per paura che potesse compromettere le sue possibilità di rimanere incinta. Bonnie Jacobson (34 anni), di New York City, ha detto di aver perso il suo lavoro al Brooklyn Red Hook Tavern questo lunedì, dopo aver espresso le sue preoccupazioni su come il vaccino colpisca la fertilità. Bonnie ha detto che lei e suo marito avevano recentemente iniziato a cercare di avere un bambino, ma questo loro progetto è stato messo in pausa lo scorso aprile dopo che lei aveva perso il lavoro a causa della pandemia in atto.
La cameriera ha detto di non essere una no-vax, ma sente che non è stata fatta ancora abbastanza ricerca su come il vaccino colpisca le donne incinte. Secondo il Centro statunitense per il controllo e la prevenzione delle malattie, sono in corso diversi studi clinici per valutare il rischio dei vaccini Covid-19 sulle donne incinte. Il centro ha detto che sia Pfizer che Moderna stanno monitorando le donne che sono rimaste incinte.

Leggi anche –> Varianti Covid in Italia, la mappa delle aree più a rischio

La storia di Bonnie

Bonnie ha scritto una mail ai suoi capi, affermando: “Sebbene sostenga pienamente il vaccino e capisco la sua importanza, credo che questa sia una scelta molto personale”. La cameriera ha detto di essere stata licenziata alcuni giorni dopo aver fatto la sua obiezione sulla vaccinazione obbligatoria per il personale. Tuttavia il proprietario del Red Hook Tavern, Billy Durney, ha affermato che il ristorante sta attuando una politica che richiede a tutto il personale di essere vaccinato. Questo per poter aprire nuovamente al pubblico in completa sicurezza. Durney ha poi aggiunto che la politica è stata rivista per fare un’eccezione per il personale che non può sottoporsi al vaccino per motivi di “salute personali o per disabilità”.

Leggi anche –> La profezia di Nostradamus, il Covid è nulla al confronto di ciò che accadrà

Nonostante il titolare abbia comunque deciso di licenziare Bonnie, l’uomo ha poi ammesso che la situazione con lei avrebbe potuto essere gestita in modo diverso. La donna ha detto che non vuole il suo lavoro indietro, ma sta sollevando la questione nella speranza che le imprese capiscano e gestiscano la questione delle vaccinazioni in modo diverso.

Red Hook Tavern