Federico Schiraldi, chi è il 21enne morto dopo il volo dal quarto piano

Federico Schiraldi si era trasferito a Firenze per studiare: caduto dal quarto piano, il ragazzo è morto lasciando dubbi sulla dinamica dell’incidente.

Federico Schiraldi

A vent’anni si è pieni di sogni: è quell’età di mezzo in cui si pianifica il proprio futuro, ma ci si vuole ancora divertire. Probabilmente anche Federico Schiraldi, come tanti suoi coetanei, ha lasciato la casa dei genitori emozionato per ciò che lo aspettava: da Monza si è trasferito a Firenze per seguire la sua passione e studiare fashion business e design all’istituto Polimoda (con sede nella suggestiva Villa Favard). Sembrava che tutto andasse bene quando, all’improvviso, la tragedia: Federico precipita dal quarto piano di un edificio. La causa dell’incidente è ancora sconosciuta (i carabinieri ipotizzano un gioco alcolico).

Una festa finita molto male

Secondo i carabinieri della compagnia di Firenze, quel fatidico martedì notte Federico Schiraldi si trovava nell’appartamento dell’edificio di via Porta Rossa per un festino con altri cinque o sei ragazzi. Nella casa, perquisita a fondo dalla polizia, sono state infatti ritrovate numerose bottiglie di alcolici completamente vuote.

Leggi anche -> Studente di 21 anni precipita dal quarto piano e muore sul colpo

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, il gruppo avrebbe iniziato una serie di giochi per cui, per penitenza, il perdente di ogni turno avrebbe dovuto bere. Nella notte, alcuni dei ragazzi avrebbero accompagnato un Federico Schiraldi visibilmente ubriaco a letto: nella stanza con lui c’era un amico, che però (forse anche lui poco lucido) ha dormito profondamente tutta la notte senza accorgersi di nulla.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Alle tre del mattino i coinquilini si sono accorti che Schiraldi non era più nel letto dove lo avevano lasciato: affacciandosi dalla finestra hanno notato il suo corpo per strada, chiamando subito il 118. Non c’è stato nulla da fare per il giovane. La polizia al momento sta seguendo due strade d’indagine: una ipotizza la caduta accidentale, l’altra il suicidio (anche se al momento non c’è nulla, nella vita di Federico, che possa far pensare ad una depressione). L’omicidio è stato escluso.