Grave incidente, bimbo scivola nell’acqua bollente: terrificante

Un grave incidente ha coinvolto un bambino di 19 mesi. Il piccolo è rimasto ustionato dopo essere scivolato nell’acqua bollente.

Jenson Smith è un bambino di soltanto 19 mesi, figlio della mamma 29enne Jessica-Leigh Cox. Il piccolo è stato vittima di un terribile incidente. È scivolato infatti nella vasca piena di acqua bollente e la sua pelle si è completamente staccata dal corpicino. Il bimbo ha recentemente subito la sua quindicesima operazione. Leggiamo dunque insieme che cosa è successo a Jenson e come sta oggi.

Leggi anche->Incidente a Borgo d’Ale: gravissime due bambine di 3 e 6 anni

Jessica ed il compagno Jason Smith, anche lui di 29 anni, credevano che la porta del bagno fosse chiusa, quando all’improvviso, lo scorso Febbraio, un tonfo proveniente proprio dalla medesima stanza ha catturato la loro attenzione. Il piccolo Jenson è scivolato nell’acqua bollente, ed anche se i genitori lo hanno tirato fuori nell’immediato dalla vasca da bagno, il piccolo si è ritrovato con il 94% del corpo bruciato. A causa delle gravissime ustioni, la pelle del piccolo è scivolata via, una orribile condizione clinica che prende il nome di degloving.

Leggi anche->Papà 31enne sano come un pesce: un bruciore di stomaco, poi la tragedia

In seguito all’incidente sono immediatamente stati chiamati i soccorsi. Jenson è stato trasportato in aereo con estrema urgenza all’ospedale infantile di Birmingham e sedato all’arrivo. Lì i chirurghi sono stati costretti ad operare il bambino e a rimuovere metà del suo intestino dopo averne accertato il collasso a causa dello shock. I medici, di fronte alle gravissime condizioni del piccolo, hanno pensato che non ce l’avrebbe fatta, stimando le sue probabilità di sopravvivenza al 3%. Le foto raccapriccianti mostrano il bimbo completamente avvolto in alcune bende bianche, con il corpo coperto di ustioni di terzo e anche quarto grado.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Jenson Smith: come sta il piccolo in seguito al gravissimo incidente

Nonostante le scarse probabilità di sopravvivenza e le numerosissime operazioni subite, il piccolo Jenson Smith continua a lottare, più forte che mai. Dopo aver trascorso sei mesi in ospedale, di cui 5 settimane in terapia intensiva, il bambino è stato finalmente riportato a casa sua lo scorso Luglio. Tutta la famiglia spera nella ripresa del piccolo, il cui intestino dovrebbe rimettersi in sesto in un paio d’anni per garantirne la sopravvivenza. La madre Jessica ha dichiarato che l’intera famiglia vive dunque nella speranza di un miracolo.

La pelle di Jenson è lentamente guarita in seguito all’incidente, e oggi il bambino deve assumere regolarmente alcuni farmaci ed essere lavato e ricoperto di crema dalla testa ai piedi tre volte al giorno. Il piccolo deve anche fare abitualmente stretching per mantenere stabile la sua mobilità. “È un bambino così forte.” ha dichiarato mamma Jessica. “Penso che tutti, quando sentono parlare di Jenson, si aspettino di vedere un povero bimbo sfortunato, ma lui ha sempre il sorriso stampato sul volto ed è felice”. Un amico della famiglia ha creato soltanto per lui una raccolta fondi volta a finanziare un viaggio a Disney World.