Katia Ricciarelli in carcere: “L’ho fatto per la famiglia”

Katia Ricciarelli confessa di aver fatto di tutto per guadagnare soldi all’inizio della sua carriera come soprano: anche le cose più impensabili…

Katia Ricciarelli, una lunghissima e prestigiosa carriera come soprano alle spalle, con “incursioni” anche in altri ambiti artistici (a partire dal cinema), oggi è un personaggio noto e apprezzato non solo in Italia, ma anche nel resto del mondo. Eppure, soprattutto agli inizi, la gavetta è stata durissima. L’ex moglie di Pippo Baudo si è dovuta adattare a fare di tutto per sbarcare il lunario, come lei stessa ha appena rivelato in un’intervista fresca di stampa al settimanale Nuovo.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’impegno sociale di Katia Ricciarelli

“Le ho fatte tutte, per guadagnare i soldini per la mia famiglia, per mia madre poveretta, che si faceva in quattro. Dal carcere al circo equestre!”, confessa apertamente Katia Ricciarelli. “Erano i primi guadagni, poche robe, però mi sentivo orgogliosissima. Speriamo di non tornare in carcere” aggiunge scherzando.

Leggi anche –> Katia Ricciarelli, perché è finito il matrimonio con Baudo: ecco la verità

“Io – continua l’artista – ho cominciato che avevo otto anni, aveva già la voce da piccolo soprano. Avevo una maestra anziana, molto elegante, con i capelli sempre raccolti, che suonava il pianoforte. E mi portò al carcere di Rovigo. Mi sono trovata davanti ai carcerati che mi guardavano straniti: avevo la parrucca di Cio-Cio-San, di Madama Butterfly, e il kimono. Avranno pensato: ‘Ma perché hanno mandato una bambina e non una bella ragazza?'”.

Leggi anche –> Katia Ricciarelli ha tentato il suicidio per colpa di un frate: “Cosa mi ha fatto”

Ed è proprio in una di quelle esibizioni che Katia Ricciarelli ha incontrato per la prima volta suo padre: “Sono andata in un ospedale, con le Dame di San Vincenzo. Hanno portato noi bambine dai malati che non potevano muoversi. E lì ho trovato mio padre, non l’avevo mai visto. E non sapevo neanche fosse lui. E non me lo disse. Ma abbiamo fatto le foto e una è andata a finire in mano a mia madre e lo ha visto”, conclude.

katia ricciarelli chi è