Covid, le varianti frenano i monoclonali: dalla Toscana la soluzione

Covid, i super anticorpi monoclonali dalla Toscana. Rappuoli: «Efficaci sulle varianti, pronti per l’estate»

Covid

La cura monoclonale sembrava essere il miglior rimedio per il Covid-19- Tuttavia, mentre man mano gli studi davano conferme e vari Stati si interessavano a rifornirsi è giunta la grana delle varianti. Queste hanno messo un freno alla solvibilità del problema con la cura monoclonale. La ricerca, però, non si è fermata. Arriva così, sempre dall’Italia, stavolta in Toscana, la cura monoclonale di seconda generazione: “Le varianti hanno messo in crisi molti degli anticorpi monoclonali sviluppati fino ad oraafferma Rino Rappuoli, coordinatore della ricerca sugli anticorpi monoclonali di Toscana Life SciencesI nostri per fortuna appartengono a anticorpi monoclonali di seconda generazione che riescono a neutralizzare anche le tre principali varianti, inglese, sudafricana e brasiliana», ha affermato lo scienziato ad Agorà, in onda su Raitre.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Covid, dalla Toscana monoclonali per le varianti

Poi spiega la differenza tra questa generazione di monoclonali e quelli della cosiddetta prima: “Si differenziano dagli altri perché sono più potenti di altri oggi disponibili, ad esempio quelli usati per Trump, che hanno bisogno di essere infusi solo per via endovenosa in grandissima quantità. Questo significa che dei nostri ne servono molti meno e quindi sono meno costosi. Inoltre possono esser fatti con un’iniezione fatta ovunque, senza necessariamente andare in ospedale”. Il biologo ha spiegato che la cura  con monoclonali sarà la prima utile per affrontare il Covid.

Leggi anche > Nigeria, commando attacca la scuola

Per l’estate dovrebbero essere pronti quelli di seconda generazione. Inizialmente, ha spiegato, saranno somministrati soprattutto ai pazienti più a rischio, una volta avuta la positività dal tampone. Il futuro è in questa cura, bisogna svilupparla e renderla pronta anche alle varianti.

Leggi anche > Muore il cantautore Carman

anticorpi-monoclonali