Che fine ha fatto Beppe Signori, il silenzio dopo l’arresto e lo scandalo

Giornata speciale per Beppe Signori, che oggi 17 febbraio 2021, compie 53 anni: che fine ha fatto l’ex attaccante della Nazionale italiana?

Beppe Signori

Beppe Signori, ex attaccante di Lazio e Bologna, compie oggi, 17 febbraio 2021, 53 anni. La sua esplosione arrivò proprio nel Foggia, guidato all’epoca da Zeman, con lo stesso boemo che gli cambiò ruolo mettendolo al centro dell’attacco. Poi arrivò il passaggio alla Lazio, dove vinse per tre anni il titolo di capocannoniere: ha giocato, inoltre, con la maglia della Nazionale italiana il Mondiale di Usa ’94 perdendo la finale ai rigori contro il Brasile.

Leggi anche –> Beppe Signori, il post spaventa i fan: “Io ed il mio cuore ringraziamo i dottori”

Leggi anche –> Zdenek Zeman, che fine ha fatto l’allenatore del Foggia

Che fine ha fatto Beppe Signori, cos’è successo?

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Inoltre, Signori ha dovuto affrontare duri processi per quanto riguarda il calcioscommesse: “Sono stati 10 anni di inferno, la mia vita è cambiata in tutto. Mi piaceva scommettere ma l’ho sempre fatto in modo leale e non ho mai truccato alcuna partita. Mi hanno rovinato la vita solo perché il mio nome garantiva interesse mediatico”, il suo pensiero dopo la prescrizione per il processo di Cremona arrivato nel dicembre 2020 come riporta ilfattoquotidiano. Tutto era nato nel 2011 con l’accusa di essere tra i truffatori di partite truccate in accordo con la mafia di Singapore. L’ex bomber della Serie A è stato anche arrestato nel giugno 2011, per lui oggi una giornata speciale che potrà festeggiare finalmente con pace e felicità dopo anni duri. Reato prescritto per il processo di Cremona con Signori che è tornato a sorridere.

Beppe Signori