Salvini Zaia, i complimenti che nascondono una rivalità FOTO

Il rapporto Salvini Zaia è fatto di grande rispetto ma ci sarebbe anche qualcosa tale da metterli l’uno contro l’altro. Intanto arriva un ‘bravo’.

Salvini Zaia rivalità Lega
Salvini Zaia rivalità Lega FOTO Getty Images

Matteo Salvini, sui suoi profili social e su Facebook in particolare, rivolge queste parole al compagno di partito, Luca Zaia. “La salute e il bene dei cittadini vengono prima di tutto. Non mi interessa se la responsabilità dei ritardi sul piano vaccinale è di Bruxelles o di Arcuri, mi interessa chi risolve i problemi. Complimenti a Zaia e a tutti i Governatori (e i Sindaci) che si impegnano al massimo”.

Leggi anche –> Varianti Covid, l’allarme di Galli: “Il Sacco è invaso, presto grossi problemi”

Complimenti che, per l’appunto, si estendono anche agli amministratori locali, del Veneto e presumibilmente anche del resto d’Italia, che stanno cercando di fare rispettare le leggi. L’elogio di Salvini a Zaia è significativo anche per quanto riguarda l’aspetto politico ed il ruolo vestito da entrambi. L’attuale governatore della Regione Veneto da tempo viene indicato da più parti come destinato a guidare la Lega al posto del milanese. Il quale negli ultimi tempi ha mostrato di cambiare visione. Ad esempio, con la nomina di Mario Draghi in qualità di nuovo presidente del Consiglio, si è visto un Salvini europeista. Cosa che mai era accaduta prima. Lui si è giustificato dicendo di essere un uomo pragmatico. Già qualche giorno fa l’ex ministro dell’Interno aveva dichiarato che è priorità della Lega pensare a garantire il benessere dei cittadini.

Leggi anche –> Il piano di Draghi: zone rosse mirate, vaccinazioni in caserme e palestre

Salvini Zaia, per molti i due sarebbero in competizione per guidare la Lega

La salute e il bene dei cittadini vengono prima di tutto. Non mi interessa se la responsabilità dei ritardi sul piano…

Pubblicato da Matteo Salvini su Martedì 16 febbraio 2021

“Il Paese necessita di avere delle risposte concrete”. Il Carroccio ha ottenuto la nomina di tre suoi rappresentanti all’interno della squadra di ministri del nuovo Governo Draghi. Ci sono i vari Massimo Garavaglia al Turismo, Erika Stefani alla Disabilità e Giancarlo Giorgetti allo Sviluppo Economico. Quest’ultimo ricopre anche la carica di Vice segretario federale della Lega. In Veneto la situazione legata alla pandemia è migliorata molto rispetto ai mesi scorsi.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche –> Giuseppe Conte, il rientro all’Università finisce male: amara sorpresa

Fino al recente passato la regione risultava sistematicamente ai primi tre posti in Italia per numero di contagi quotidiani. Ad oggi invece i ricoveri in terapia intensiva sono 148, con 1581 ricoveri in ospedale e soli 241 nuovi casi. La curva dei contagi nella Regione è in forte decrescita. Si prosegue con la scuola in presenza solo al 50% fino al prossimo 5 marzo (data di scadenza del corrente Dpcm, n.d.r.). Mentre l’indice di contagio Rt in tutta Italia presenta una media dello 0,95, il Veneto è fermo a 0,71. Ottimo risultato anche se al 14 febbraio era calato allo 0,63.