Juventus, la sconfitta di Napoli brucia: Pirlo alza la voce

Juventus, Pirlo alza la voce su infortuni e arbitri, ma la squadra è a corto di idee e mercoledì torna la Champions

Milan Juventus

La sconfitta di Napoli brucia in casa Juve. Le difficoltà dei partenopei degli ultimi tempi, tra infortuni e scricchiolii della panchina di Gattuso, avevano fatto pregustare la vittoria ai bianconeri. Erano convinti di farcela, proseguendo la striscia importante di risultati positivi delle ultime gare. Pirlo però non ci sta e se l’è presa, vanamente, con l’arbitraggio: “Se si fischia quello, bisogna darne 3-4 a gara. A parti invertite ci sarebbero stati casini e polemiche, senza contare che mancava un secondo giallo a Di Lorenzo”, aveva sentenziato l’ex regista della Nazionale nel post gara del Maradona. In realtà la manata in pieno volto da parte di Chiellini c’è stata tutta, c’è poco da polemizzare da parte del tecnico bianconero. La Juve avrebbe meritato il pareggio per quanto costruito, specie nella ripresa ed è questo che fa rabbia in casa Juve, più che la decisione dell’arbitro che ha semplicemente applicato il regolamento.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Juventus, Pirlo si aggrappa agli infortuni

Pirlo non si aggrappa, però, soltanto all’arbitro del Maradona. Durante la gara si è infortunato anche Cuadrado, calciatore molto importante per le dinamiche bianconere. Si attendono gli esami strumentali, ma il colombiano potrebbe saltare anche due settimane. Cuadrado mancherà al Dragao così come Arthur che sta soffrendo una  calcificazione tra tibia e perone della gamba destra.

Leggi anche > Napoli, Gattuso perde anche Lozano

A completare l’elenco degli assenti ci sono anche Mckennie, che ha un problema all’anca ma dovrebbe farcela per Oporto, e il lungodegente Dybala. L’argentino torna ad allenarsi lunedì, ma è lontano da diverse settimane dal campo e ci vorrà un po’ prima di rivederlo in gara.

.Leggi anche > Tennis, Berrettini si ritira

Cuadrado – foto vuiagginews