Jo Squillo commossa in tv per la morte dei genitori: un dolore enorme

Oggi pomeriggio a Verissimo la cantautrice Jo Squillo si è lasciata andare raccontando la morte dei genitori: è un dolore enorme, e lei ancora non è pronta a superarlo.

Oggi sabato 13 febbraio allo show di Canale 5 Verissimo, tra i tanti altri, è stata ospite anche Jo Squillo. La star ha prima ripercorso la sua carriera in televisione, poi si è lasciata andare ad uno sfogo a cuore aperto. La cantautrice ha parlato a lungo dei genitori, scomparsi: “Faccio fatica a parlarne, è un dolore enorme” ha confessato.

Jo Squillo, il ricordo dei genitori la commuove in diretta

È stata la prima volta che abbiamo visto Jo Squillo ospite di Silvia Toffanin. La cantautrice ha iniziato ringraziando la presentatrice per averla accolta in studio, in occasione dei quarant’anni di carriera. Silvia Toffanin ha mostrato al pubblico e alla sua ospite un breve video sulla sua vita, nel quale la cantante è stata descritta come una donna forte e sincera. “Sento molto il dolore, non mi è stato regalato niente, ma capisco che la vita è proprio così. La vita me la sono conquistata giorno per giorno, pensando alla discriminazione che viene fatta spesso sulle donne. È stato tutto faticoso, ma devo dire che sono molto orgogliosa di aver fatto un percorso di sorellanza” si è vantata orgogliosamente Jo Squillo.

Potrebbe interessarti leggere anche —> Veronica Pivetti viva per miracolo, l’incendio in casa stava per ucciderla

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI!

Silvia le ha allora domandato se tutta questa grinta le fosse stata trasmessa dalla mamma. La cantautrice ha raccontato: “Non oso pensare a quelle persone che hanno perso i loro genitori senza il saluto. Io li ho salutati a distanza di un mese dopo sessant’anni di matrimonio”. Jo Squillo ha confessato che la madre soffriva di una grave malattia degenerativa da molto tempo: “La mamma ad un certo punto guidavo e mi diceva ferma, da quel portone sta uscendo il Titanic, guardava dalla finestra e vedeva i gattini. Non sono ancora pronta a sorridere di questo”.