Valerio Massimo Manfredi in coma, le sue condizioni dopo l’intossicazione

Ancora gravi le condizioni di Valerio Massimo Manfredi. Era stato ricoverato a seguito di un’intossicazione da monossido di carbonio. 

Lo scrittore si trova ancora in terapia intensiva ma i suoi parametri sono stabili. Attualmente è ricoverato all’ospedale della Misericordia di Grosseto.

Il ricovero era scattato dopo una fuga di monossido di carbonio nella sua abitazione a Trastevere. Al momento le indagini stanno proseguendo. Si cerca di capire da cosa sia derivata questa fuga.

Valerio Massimo Manfredi: ecco come sta il famoso scrittore

Lo scrittore era finito in coma e dopo il trasporto in elicottero all’ospedale della Misericordia, era rimasto per tre ore in camera iperbarica. Quest’apparecchiatura non era disponibile nella capitale e quindi lo spostamento si è reso più che mai necessario. Al momento dell’incidente non si trovava da solo, ma era in compagnia dell’amica e scrittrice Antonella Prenner. Anche lei è ricoverata in ospedale e attualmente si trova nel reparto di rianimazione del Policlinico Umberto I.

Leggi anche -> Antonella Prenner, chi è la donna intossicata insieme a Valerio Massimo Manfredi

Nel frattempo gli accertamenti stanno continuando. Le autorità vogliono capire dove e perché si sia formato del monossido di carbonio. Forse la colpa è della caldaia difettosa, ma per il momento ogni pista è aperta. Gli strumenti dei Vigili del fuoco avevano rilevato un’alta concentrazione di monossido anche in una negozio che si trova vicino all’abitazione dell’uomo. Sono stati evacuati anche cinque appartamenti in via precauzionale: anche lì era stato rilevato questo gas molto pericoloso.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

In base ad alcune indiscrezioni, negli scorsi giorni ci sarebbe stata una perdita di monossido sempre in via dei Vascellari. Al momento le autorità stanno vagliando la regolarità dell’impianto e il rispetto della manutenzione.

Leggi anche -> Valerio Massimo Manfredi, dramma per lo scrittore: gravi lui e una donna

Fortunatamente, i due sono stati trovati dai Vigili del fuoco dopo che la figlia dello scrittore aveva dato l’allarme. La donna si era preoccupata non avendo ricevuto notizie del genitore dal giorno prima. Al momento, le condizioni del 77enne sarebbero stabili, ma sempre critiche. Le prossime ore saranno molto importanti per sapere di più sulle condizioni di Manfredi e della Prenner.