Tik Tok, arriva la funzione “Fammi una domanda”: di cosa si tratta

Per tutti gli utenti di Tik Tok è arrivata la nuova funzione “Fammi una domanda”: scopriamo di cosa si tratta.

Da qualche anno a questa parte il social Tik Tok è quello maggiormente diffuso tra i giovanissimi in giro per il mondo. La differenza con gli altri social che abbiamo imparato a conoscere nell’epoca internet è che questo si basa esclusivamente su dei video tematici, in cui gli utenti si sfidano in challenge musicali, danzanti o recitative. Nell’ultimo periodo, purtroppo, si parla di Tik Tok per questi legate alla sicurezza dei più giovani. Alcune delle sfide che circolano sul social non sono adatte ai più piccoli, ancora incapaci di comprende a fondo i rischi di alcuni comportamenti.

Il garante della privacy ha richiesto a Tik Tok di inserire un meccanismo di verifica dell’età degli utenti (non ci si può iscrivere se non si hanno 13 anni) e in queste sere il governo trasmette delle pubblicità al fine di sensibilizzare i genitori e invitarli a prestare maggiore attenzione agli smartphone dei figli, impedendo loro di iscriversi al social qualora non abbiano raggiunto i limiti d’età.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Tik Tok, arriva la funzione “Fammi una domanda”

Conferma dell’età a parte, in questo mese di febbraio per gli utenti arriva una nuova funzionalità chiamata “Fammi una domanda“. Si tratta di una funzione che aumenta la possibilità di interazione tra un creator, ovvero chi mette online dei video, ed i propri follower. Con questa funzione, insomma, vi sarà possibile porre delle domande ai vostri content creator preferiti. Le domande dovranno essere poste durante la creazione di un video o durante una live, non sarà dunque possibile farlo al di fuori di questi contesti. Tuttavia non ci saranno limitazioni al numero di quesiti che potranno essere posti.

Leggi anche ->Tik Tok, verranno cancellati tutti gli account under 13: scopriamo quando

Attualmente la sezione Q&A è riservata solo ad alcuni influencer e content creator scelti da Tik Tok. Si tratta di un modo per testare l’efficacia e la validità della nuova funzione, oltre che di limare i difetti e ciò che non funziona, prima di rilasciarla su larga scala. Dall’azienda promettono che terminata la fase di test la funzione sarà a disposizione di quasi tutti gli utenti. Requisito fondamentale per ottenerla, infatti, sarà avere un account business o creator.

Leggi anche ->Tik Tok, novità: i profili degli under 16 diverranno privati per sicurezza