Babysitter abusa di un bimbo di 18 mesi e manda il video al fidanzato

Una babysitter di 29 anni è stata condannata per aver abusato di un bimbo di appena 18 mesi, su incoraggiamento del fidanzato.

Ci sono notizie che fanno accapponare la pelle, che ci mettono di fronte a realtà che preferiamo ritenere impossibili e che sicuramente e giustamente riteniamo inconcepibili. Uno di questi casi si è verificato in Inghilterra, ad Exeter: una babysitter è stata arrestata per aver abusato di un bambino di 18 mesi. L’abominevole crimine ai danni del piccolo è stato scoperto tramite il web, visto che la donna aveva filmato gli abusi e li aveva mandati al fidanzato.

Ciò che maggiormente sconvolge di questa storia è che i due pedofili si sono incontrati sul web e si sono scelti proprio per la perversione sessuale comune. Nelle loro chat parlavano di abusi di minori ed è stato proprio l’uomo (per altro padre di due figli) a spingere la più giovane babysitter a commettere la violenza ai danni del piccolo. Spinta dalle richieste dell’amante, la donna ha approfittato dell’assenza dei genitori per abusare del bambino, filmando il disgustoso atto per mandare il video all’amante.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Babysitter arrestata per aver abusato di un bimbo di 18 mesi

La coppia è stata fermata quest’estate mentre pianificava di abusare di un altro bambino. La polizia, durante le indagini, non è riuscita ad appurare se l’abuso si è verificato e quale fosse la vittima designata. Ieri la coppia è apparsa di fronte al giudice per essere giudicata per i crimini commessi. L’uomo ha confessato di aver commesso 12 crimini sessuali ai danni di minori ed è stato condannato ad 11 anni di carcere. La babysitter ha confessato di aver abusato del bambino di 18 mesi per 8 volte ed è stata condannata a 13 anni di carcere.

Leggi anche ->Finte rapine a mano armata: 20enne ucciso per un video su Youtube

Nell’emettere la sentenza il giudice del tribunale di Exeter ha dichiarato: “Entrambi siete degli adulti consapevoli di ciò che stavano compiendo ad ogni singolo passo. Ognuno di voi ha deciso di mettere a frutto il proprio desiderio deviato. Il vostro è stato l’incontro di due menti disturbate. La triste verità è che entrambi siete dei pedofili moralmente corrotti ed è stata una sfortuna per gli altri che vi siate incontrati. Voi avete volontariamente ed insieme provocato una terribile angoscia a molte persone. Avete rovinato la vita degli individui e delle famiglie interessate”.

Leggi anche ->Elisa Lam, chi è la donna morta al Cecil Hotel: il mistero della sua sparizione