Passeggiate in inverno nella natura, i luoghi più belli

Passeggiate in inverno: in mezzo alla natura, ecco i luoghi più belli. Dove andare.

passeggiate inverno natura
Veduta sul mare dal Monte Conero (Adobe Stock)

Con quasi tutta Italia in zona gialla, salvo futuri cambi di colore, è di nuovo possibile spostarsi con maggiore libertà seppure all’interno della propria Regione. Sempre che dal 15 febbraio prossimo venga mantenuto ancora il divieto di spostarsi tra Regioni diverse. Comunque, la maggiore libertà e le belle giornate di sole con temperature miti (salvo il Burian che sta per arrivare) hanno spinto molti italiani fuori di casa. C’è chi è andato al bar o al ristorante o fatto shopping e passeggiate in città e chi invece è scappato subito dalla città per andare in mezzo alla natura.

Se anche voi appartenete a quest’ultima categoria, vi segnaliamo alcuni degli itinerari più belli per passeggiate in inverno, nella vostra Regione, naturalmente.

Vi ricordiamo anche il nostro articolo sulle passeggiate nella neve con le ciaspole nelle Regioni gialle.

Passeggiate in inverno nella natura: dove andare

Camminare è un’attività che rinvigorisce il corpo e lo spirito. È salutare alla nostra salute fisica e mentale e aiuta a lasciarci lo stress alle spalle. Per tutti questi motivi, andare a passeggiare, ognuno secondo le proprie possibilità e la propria preparazione, è sempre consigliato, anche in inverno. Sfidare il freddo, coprendosi bene, è un toccasana per la salute, invece di poltrire sul divano davanti alla tv. Prendete una giacca pesante, scarpe adatte per il trekking e uscite di casa. Una volta superate le prime resistenze non vorrete più tornare indietro.

In questi giorni in cui gran parte delle Regioni italiane sono in zona gialla, è possibile uscire dal proprio Comune di residenza, sempre entro i confini regionali, per andare in mezzo alla natura. Il territorio italiano offre boschi rigogliosi, mare, montagne e colline. Luoghi dove tornare a respirare a pieni polmoni e fare un tuffo nella bellezza. Di seguito vi proponiamo alcuni dei luoghi più belli dove andare a passeggiare in inverno in Italia.

Leggi anche –> Trekking nel weekend: i trucchi per avere lo zaino leggero

Parco del Monte Conero

Sentiero nel Parco del Monte Conero (Foto di Claudio.stanco, CC BY-SA 3.0, Wikimedia Commons)

A picco sul Mare Adriatico, appena sotto la città di Ancona, il Monte Conero con i suoi boschi e la sua Riviera è una autentica meraviglia della natura. La zona è protetta dal Parco regionale e offre numerosi percorsi escursionistici, anche con la visita di guide esperte, con sentieri da attraversare a piedi ma anche in bicicletta. Immersi nella bellezza del suo bosco mediterraneo, durante le camminate potrete scorgere tra gli alberi delle vedute mozzafiato sul mare. Uno spettacolo da non perdere. I boschi del Conero sono formati dalla tipica vegetazione mediterranea, come pini, lecci, ginestre e la pianta del corbezzolo, da cui il luogo prende il nome. Infatti, Conero significa “monte dei corbezzoli” e viene dal greco κόμαρος (kòmaros), corbezzolo appunto.

Bosco della Mesola

Bosco della Mesola (Adobe Stock)

Per le vostre passeggiate in inverno nella natura, una località da non perdere è la Riserva naturale Bosco della Mesola. Questa ricchissima e suggestiva area naturale sorge nella zona del Delta del Po, nei comuni di Mesola, Goro e Codigoro, in provincia di Ferrara. Offre una grande varietà floristica e faunistica, l’ideale per tutti gli amanti della natura. Qui trovate boschi per le passeggiate, ma anche prati spaziosi e i canali dl Delta del Po per le escursioni in barca. Gli appassionati di birdwatching potranno ammirare tante specie di uccelli. Il parco del bosco della Mesola è una vera e propria oasi, disseminata qua e là di vecchi casolari e ponti in pietra. Da vedere nelle vicinanze anche il Castello di Mesola.

Dolomiti Lucane

Dolomiti Lucane, Monti della Maddalena (Potito M. Petrone, CC BY-SA 3.0, Wikipedia)

Un paesaggio montuoso spettacolare, con rilievi a forma di guglie e dalle sagome particolari, si trova nel cuore della Basilicata e prende il nome di Dolomiti Lucane. Ideale per le passeggiate in inverno, in una natura incontaminata e selvaggia. Questo territorio è compreso dei Comuni dei Castelmezzano e Pietrapertosa, borghi ricchi di fascino e storia, arroccati su montagne dalla singolare forma aguzza. I due Comuni sorgono uno di fronte all’altro e sono collegati nello spazio che li separa dalle attrazioni mozzafiato del Volo dell’Angelo e del Ponte Nepalese, sospeso a 35 metri di altezza sul torrente Caperrino.La zona delle Dolomiti Lucane offre numerosi sentieri per passeggiate e trekking di diversa difficoltà. Per l’asperità del territorio, in questi luoghi è consigliabile farsi accompagnare da guide esperte.

Cipresseta di Fontegreca

La Cipresseta di Fontegreca Parco del Matese (Adobe Stock)

Rimanendo al Sud Italia, un’altra bellissima località per le passeggiate in inverno nella natura è la Cipresseta di Fontegreca. Si tratta di un bosco incontaminato in provincia di Caserta compreso nel Parco Regionale del Matese, il parco tra Campania e Molise. In questa area naturale ricca di scorci suggestivi, la Cipresseta di Fontegrca è un’oasi dove sorge un bosco verticale di cipressi di una varietà unica al mondo. Da qui il nome di cipresseta. Si tratta di un luogo di eccezionale bellezza, dove il fiume Sava scende dalle montagne fomando numerose cascate e pozze di acqua trasparente e smeraldina dove in estate si può fare il bagno.Il sentiero che attraversa il bosco si percorre in modo agevole. Il Parco del Matese, in generale, offre gole spettacolari e grotte suggestive, laghi, cascate, faggete e numerosi itinerari.

Sentiero Rilke

Sentiero Rilke, Duino, Trieste (iStock)

Per un’altra spettacolare passeggiata sul mare in inverno, consigliamo il meraviglioso Sentiero Rilke. Si tratta di un percorso a picco sul mare, sulla costa a pochi chilometri da Monfalcone, in provincia di Trieste, vicino al Castello di Duino. Il sentiero prende il nome dal famoso poeta austriaco Rainer Maria Rilke, che qui compose le sue celebri Elegie duinesi e amò molto Trieste e i suoi dintorni. Il Sentiero Rilke è lungo circa 2 chilometri e va da Duino a Sistiana. Percorrerlo è un’esperienza straordinaia, con una vista mozzafiato sul mare. Da visitare anche il Castello di Duino e tutta la riviera fino a Trieste, con il Castello di Miramare. Un percorso molto romantico, perfetto per il prossimo San Valentino.

Leggi anche –> Grand route Italia: il portale dei parchi e giardini più belli

Bosco della Mesola ( Marco Walker, CC BY 2.5, Wikipedia)