Luigi Sbandi, morto il campione di Squash: aveva solo 22 anni

Luigi Sbandi è morto improvvisamente domenica mattina. Il ragazzo aveva solo 22 anni ma era già un campione di Squash. 

Napoletano, studente in gamba e atleta formidabile. Ecco chi era Luigi Sbandi. Una tragedia che ha lasciato sotto choc la famiglia e l’intera comunità sportiva.

Il giovane è morto improvvisamente: un fulmine a ciel sereno. Il ragazzo era molto conosciuto e tutto il mondo dello sport si è stretto attorno alla famiglia.

Luigi Sbandi: addio a una giovane promessa dello Squash

Una morte che ha lasciato tutti senza parole. Il ragazzo era una promessa di questo particolare sport. A soli 17 anni aveva già partecipato agli Europei con la Nazionale under 17. Tra i suoi successi c’era anche la conquista del titolo italiano individuale di Eccellenza nel 2016. Sbandi era stato per diversi anni un componente delle Squadre Nazionali Giovanili.

Leggi anche -> Franco Marini, morto a 87 anni l’ex presidente del Senato

Un talento che si è spento troppo in fretta e che lascia un grande vuoto nella federazione sportiva. Alla famiglia sono giunti numerosi messaggi di vicinanza: “(…)In questa tragica circostanza il Presidente Federale, la Figs e tutto il movimento squashistico porgono, alla famiglia ed a tutti i suoi amici, le più sentite e sincere condoglianze”. Questo il messaggio della Federazione Giuoco Squash italiano.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Molto più personali le parole dell’allenatore: “E’ una di quelle notizie che non vorresti mai ricevere. La morte di un ragazzo di soli 22 anni, atleta e studente in gamba, con doti caratteriali al di sopra della media: Luigi Sbandi è mancato stamattina e ci lascia un grande vuoto. La mia mente va a tutti i raduni della nazionale giovanile nei quali non ha mai fatto mancare presenza e massimo impegno (…)”.

Leggi anche -> Morta la cantante delle Supremes Mary Wilson, lutto gravissimo nella musica

Una vera tragedia che porta con sé tanto dolore e lascia un vuoto che non potrà essere colmato.