Mario Draghi, il piano segreto per la scuola: clamorose indiscrezioni

Per il nuovo premier Mario Draghi la riapertura delle scuole in sicurezza è un’assoluta priorità. Ecco per quando è previsto il ritorno in classe.

Il nuovo Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Draghi, che ha sostituito il premier uscente Giuseppe Conte, vuole riaprire le scuole. Il ritorno in aula in totale sicurezza è infatti un punto importante e un’assoluta priorità per Draghi, che sta cercando di trovare una soluzione per far recuperare agli studenti italiani il tempo perso a causa della pandemia di Covid. Ecco per quando ha previsto il rientro in classe.

Mario Draghi sul rientro in classe, rivede il calendario

Draghi è intenzionato a rivedere il calendario scolastico per cercare di far recuperare a studenti e insegnanti il tempo perso. Le ipotesi sono diverse, tra cui quella di allungare il periodo delle lezioni, per garantire una copertura più ampia. Il rientro in classe pare essere infatti un punto primario nel programma politico del nuovo Presidente del Consiglio, che oggi si è espresso in merito.

Leggi anche–> Governo Draghi, ipotesi Salvini ministro: il punto

Un altro punto importante sarà quello delle assunzioni: Draghi è infatti intenzionato ad assumere più insegnanti per scuole medie e superiori, puntando sull’abbattimento dell’abbandono scolastico e sull’aumento dei laureati, con uno sguardo anche alla tanto dimenticata Università. Il recovery plan prevede un sussidio di 29 miliardi da investire per la ripartenza del paese e Draghi ha più volte ribadito come l’istruzione sia un punto fondamentale in cui investire.

Leggi anche–> Governo Draghi, durata e programma per uscire dalla crisi

I giovani non vogliono vivere di sussidi. Vogliono lavorare e accrescere le opportunità della loro vita.”  aveva detto nel 2017 e pare voglia davvero mettere in atto le sue promesse di investimento sui giovani e soprattutto sugli studenti di medie, superiori e università di tutta italia.