Alda D’Eusanio, altri guai dopo la squalifica: un vip la denuncia

Per l’ex concorrente del GF Vip Alda D’Eusanio i guai non sono ancora finiti. Dopo la squalifica, c’è una querela in arrivo per l’ex concorrente.

Per l’ex concorrente del “Grande Fratello Vip“, Alda D’Eusanio, arrivano ulteriori guai dopo la squalifica dal reality di Alfonso Signorini. Il suo percorso nella Casa è stato molto breve, ma sufficiente per far sì che le sue parole avessero delle pesanti conseguenze.

Alda D’Eusanio è stata squalificata negli scorsi giorni con effetto immediato. Mediaset ha scelto di prendere in mano la situazione e ha deciso per l’espulsione, senza passare dallo studio o dal conduttore Alfonso Signorini. La Vip ha lasciato subito il gioco, andando in confessionale e poi uscendo dalla Casa. Alda era già stata ripresa dal conduttore per la sua mancanza di filtri e il pubblico tramite il televoto ha deciso di darle un’altra opportunità, ma è stato troppo tardi. Dopo le parole pronunciate su Laura Pausini, le sue parole non potevano passare inosservate, in quanto la cantante ha deciso di agire per vie legali sulle pesanti insinuazioni riguardo il suo matrimonio.

LEGGI ANCHE -> GF VIP, Alda D’Eusanio espulsa: gravissimo ciò che ha detto una volta fuori

LEGGI ANCHE -> Perché è stata espulsa Alda D’Eusanio: cosa ha detto della Pausini

Alda D’Eusanio, seconda querela in arrivo

Dopo la squalifica con effetto immediato per Alda D’Eusanio, arrivano altri guai: la ex gieffina ha appena ricevuto la seconda querela. Sembra che sia stato il conduttore Adriano Aragozzini a sentirsi oltraggiato dalle sue parole. Alda, infatti, lo aveva accusato di aver boicottato Mia Martini. Con una lettera pubblica, il giornalista si è difeso dalle insinuazioni.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!

Per Adriano Aragozzini le accuse di Alda D’Eusanio sono “false, inventate e destituite da qualsiasi fondamenta“. Il giornalista dice di aver fatto resuscitare la Martini prendendola al Festival di Sanremo nel 1989, in quanto durante quell’anno erano tutti contrari alla presenza della cantante all’Ariston e nei cinque anni in cui si è occupato della kermesse musicale ha invitato l’artista a partecipare a tre edizioni. “Io sono stato calunniato ed offeso e questa mattina i miei legali hanno presentato denuncia ad Alda D’Eusanio che dovrà rispondere penalmente e civilmente delle sue dichiarazioni offensive, calunniose, false e inventate“, ha dichiarato.