Morto improvvisamente a 32 anni, l’ultimo messaggio alla moglie

Morto improvvisamente. Le sue condizioni di salute sono degenerate velocemente durante la sera. Nessuno si sarebbe aspettato il peggio. 

Stephen Wright era uno psicologo infantile. Molti lo descrivono come “il padre e il marito perfetto”.

La sua morte è stata come un fulmine a ciel sereno per sua moglie e per i suoi figli. L’uomo era sempre stato bene. Poche ore prima di stare male, si era comportato normalmente: aveva guardato la tv con la famiglia e poi aveva messo i bambini a letto.

Morto improvvisamente a 32 anni: la tragica scoperta in ospedale

Il fatto è accaduto il 26 gennaio. L’uomo si trovava a casa con la famiglia, ma non aveva voluto mangiare cena. Cosa che ha fatto insospettire la moglie. Subito dopo aver messo i bambini a letto, lei e il marito si sono messi a guardare la televisione.

Leggi anche -> Neonato muore durante il battesimo, sacerdote indagato per omicidio colposo

Dopo essersi addormentato e poi svegliato, Wright ha cominciato a lamentare dei fastidi al braccio. Una sensazione paragonabile alla puntura di uno spillo. La situazione si è aggravata nel momento in cui il suo braccio ha iniziato a muoversi da solo.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’ambulanza è arrivata tempestivamente. In quel momento l’uomo aveva la pressione sanguigna alta ed è stato trasportato d’urgenza in ospedale. La diagnosi è stata lapidaria: nel cervello dell’uomo sono stati identificati numerosi sanguinamenti. Questi sono stati seguiti dall’occlusione di alcune vene.

Leggi anche -> Catania: morta la donna accoltellata dalla vicina di casa

Le condizioni di salute di Wright sono peggiorate velocemente. “Non ancora” è stato l’ultimo messaggio inviato alla moglie che gli chiedeva se fosse il caso di avvertire la madre. L’uomo è stato attaccato a un respirato e ha potuto vedere la moglie un’ultima volta. I due non erano potuti stati insieme a causa delle restrizioni Covid.