Giovane biker morta a 22 anni: investita da un’auto di vigilantes

Il dramma di Jennifer Board, giovane biker morta a 22 anni: investita da un’auto di vigilantes, cosa è accaduto.

Jennifer Board

Jennifer Board, 22 anni, è morta in seguito a un incidente in Australia dopo essere andata a fare un giro con gli amici. La giovanissima biker è deceduta dopo essere stata buttata giù dalla sua motocicletta da “un gruppo di vigilantes che inseguivano un’auto rubata”. La notizia viene riportata dai tabloid britannici.

Leggi anche -> Rovigo, focolaio in ospedale: 20 pazienti positivi, s’indaga sul personale no vax

Il veicolo dei vigilantes ha colpito la parte posteriore del veicolo rubato, facendo perdere il controllo all’auto inseguita. Ma sono stati i vigilantes a fare poi la manovra errata: l’auto ha attraversato il lato sbagliato della strada, secondo quanto riferito colpendo Jennifer sulla sua moto e gettandola da essa.

Leggi anche -> Bimba di 12 anni si spegne a causa del Covid: era affetta da gravi patologie

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

La tragica morte di Jennifer Board: cosa è accaduto

L’auto rubata è fuggita dalla scena verso Townsville, con i presunti ladri ancora in fuga. I tre vigilantes sono stati poi interrogati dalla polizia, per chiarire cosa possa essere accaduto. Nella giornata di oggi, centinaia di persone si sono radunate sul luogo dell’incidente per rendere omaggio alla giovane vittima di questa tragedia stradale. La famiglia e gli amici hanno descritto Jennifer Board – per la quale la moto era un nuovo hobby – come “gentile, frizzante e avventurosa”.

Uno dei suoi amici ha scritto sui social media: “Senza parole. Mancherà salutarti ogni giorno”. Tanti hanno espresso in queste ore vicinanza ai familiari della ragazza. Da poco tempo, la ragazza aveva ottenuto una licenza per poter guidare su strada, dopo aver avuto quella da apprendista. Ha pubblicato su Instagram foto con la sua moto, una Kawasaki Ninja arancione.