Amici, Alessandra Celentano contro Lorella Cuccarini: “Danni irreparabili”

Ad Amici è andato in onda l’ennesimo scontro tra le inseganti di danza Alessandra Celentano e Lorella Cuccarini.

Nella puntata andata in onda oggi pomeriggio, 6 febbraio 2021, di “Amici” di Maria De Filippi è andato in onda l’ennesimo scontro tra le due professoresse di danza, la storica Alessandra Celentano e la new entry Lorella Cuccarini.

Durante il daytime del pomeriggio, i ballerini della scuola di “Amici” di Maria De Filippi hanno ricevuto una lettera da parte della professoressa Alessandra Celentano. La maggior parte del contenuto della missiva, però, era atto a criticare il lavoro della collega Lorella Cuccarini. Secondo l’insegnante di danza classica, infatti, la Cuccarini è sin troppo morbida nei giudizi che dà ai ballerini: “Ha preferito proteggere gli allievi togliendogli continuamente le castagne dal fuoco, provocando danni difficilmente riparabili in futuro“.

LEGGI ANCHE -> Amici 20, eliminazione choc nella puntata di domani: tutte le anticipazioni

LEGGI ANCHE -> Amici 20, ancora scintille tra Alessandra Celentano e Lorella Cuccarini

Scontro all’ultimo balletto per Lorella Cuccarini e Alessandra Celentano

Sin da quando Lorella Cuccarini ha iniziato il suo percorso di insegnante di danza dall’inizio dell’attuale edizione di “Amici“, il rapporto con Alessandra Celentano non è mai stato sereno. La situazione tra le due colleghe, però, sta peggiorando sempre di più. Ora, infatti, ogni qualvolta la professoressa di danza classica si rivolge alla collega, la chiama “signora Cuccarini“.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!

Non condivido l’idea della signora Lorella Cuccarini. Quella in cui sostiene che ballare una coreografia non perfettamente adatta alle capacità di un ballerino possa nuocere all’allievo. Anzi, io sostengo l’esatto contrario“, ha scritto Alessandra Celentano ai ragazzi della scuola. “Gli allievi ricalcano gli esempi che ricevono. E le loro insegnanti non stanno trasmettendo consapevolezza e senso di responsabilità. Peccato“, ha concluso.