Tragedia in Scozia, madre e figlia uccise: sospetto duplice omicidio-suicidio

Tragedia per una madre e una figlia, pugnalate a morte prima che un uomo si schiantasse a bordo della sua auto sotto un viadotto.

È accaduto tutto in Scozia, e le vittime della tragedia sono state ben 3 persone. Una madre e una figlia sono state pugnalate a morte a distanza di poco tempo e poche miglia l’una dall’altra. Subito dopo, un uomo ha perso la vita in un incidente, e si sospetta si sia trattato di un duplice omicidio-suicidio. Potrebbe essere infatti che le tre morti siano collegate tra di loro. Scopriamo dunque insieme tutto quello che è successo.

Leggi anche->Incidente mortale, si schianta di proposito per far abortire la compagna

L’infermiera Emma Robertson Coupland, una mamma 39enne di 4 figli, è stata accoltellata intorno alle 19:45 fuori dal Crosshouse Hospital di Kilmarnock. Appena 20 minuti dopo e a due miglia di distanza, a sua figlia Nicole Anderson, una giovane di 24 anni, è toccata la stessa identica sorte. La ragazza è stata trasportata in ospedale, ma è morta poco dopo l’arrivo nella struttura. In seguito, intorno alle 20:30, un uomo di 40 anni si è schiantato con un’auto sotto un viadotto, nella stessa identica zona, morendo sul colpo.

Leggi anche->Incidente devastante, Silvia muore dopo un volo di 70 metri

La polizia ha dichiarato che le indagini suggeriscono un collegamento tra le tre morti. Molto probabilmente si è trattato di un duplice omicidio-suicidio, ma ancora nessuna conferma è arrivata da parte degli inquirenti. Faroque Hussain, il sovrintendente capo, si è premurato di rassicurare i cittadini, invitando inoltre chiunque fosse in possesso di informazioni utili allo sviluppo delle indagini a contattare le autorità competenti. “Stiamo lavorando per confermare le circostanze complete di ciò che è successo. Se qualcuno ha qualche informazione che potrebbe aiutare le nostre indagini, per favore, ci contatti”. Infine ha concluso: “Vorrei rassicurare i cittadini sul fatto che non esiste nessuna minaccia per la comunità. Gli agenti saranno di pattuglia, e chiunque abbia delle preoccupazioni può rivolgersi a loro”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Scozia, famiglia completamente distrutta: le parole dei cari in seguito alla tragedia

La famiglia di Emma e Nicole è al momento completamente distrutta. I cari delle due vittime stanno ancora affrontando il gravissimo lutto in seguito alla tragedia. “La vita non sarà più la stessa senza di loro.” ha dichiarato una delle sorelle di Nicole. Un altro famigliare ha scritto: “Onestamente non posso nemmeno spiegare come mi sento. Sono devastato, ieri ho ricevuto la peggiore notizia della mia vita, non riesco ad accettarlo”. La morte delle due donne si è lasciata alle spalle un sacco di cuori infranti, e adesso tutta la comunità è stretta intorno alla famiglia, nella speranza che possa presto riprendersi.