Scontro Iconize Elettra Lamborghini: “Grande infamata!”

Iconize contro Elettra Lamborghini. Il content creator rompe il silenzio e parla di ciò che è accaduto nella docuserie della cantante. 

Fino ad ora nessuno dei due si era ancora pronunciato riguardo la faccenda, ma sembra che la situazione si sia evoluta.

Lo scontro nasce dalla censua di Iconize dalla serie che racconta la vita della Lamborghini. In base ai racconti di chi ha potuto vedere il documentario, il volto del content creator sarebbe stato oscurato e le scene in cui era presente non sarebbero state mandate in onda.

Scontro tra Iconize e Elettra Lamborghini: un’amicizia al capolinea

Ovviamente il mondo del web non lasciato perdere la vicenda e i followers hanno tartassato Iconize con molte domande. Qualcuno avrebbe esplicitamente chiesto al creator consa ne pensasse della censura. A quel punto Iconize si è visto costretto a rispondere tramite IG Stories.

Leggi anche -> Elettra Lamborghini ammette: “Sono attratta dalle donne, lei me la f**i”

“Io a questa cosa non sarei proprio voluto arrivare. Ho provato fino all’ultimo a comunicare con lei in privato. L’ho fatto senza fare uscire articoli, insulti e infamate perché è una cosa che odio. Volevo parlare direttamente, ma niente. Odio incita altro odio, io sono per fare le cose in maniera amichevole, ma ci ho provato per mesi e non ci sono riuscito. Non posso più chiamarla migliore amica, che è quella che ti sta vicino quando sbagli. Elettra Lamborghini è l’esatto opposto. Gli amici stanno sempre al tuo fianco. Puoi non accettare o condividere un errore, ma tra questo ed arrivare a fare una cosa così brutta nei miei confronti, c’è di mezzo l’oceano”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

E’ così che Iconize ha commentato la vicenda. A questo punto tutti si chiedono cosa succederà tra i due ex migliori amici. Riusciranno a risolvere i dissapori o rimarranno in cattivi rapporti? “E’ una cosa infamante, sembra fatto apposta per parlare ancora di più. Se mi chiede scusa però accetterò le scuse”. Il content creator conclude così la sua risposta.