Steve Jobs, svelati i segreti che gli hanno permesso di creare Apple

Steve Jobs era famoso per avere delle abitudini molto particolari. Scopriamo i segreti che gli hanno permesso di creare il suo impero. 

Recentemente, Naz Beheshti ha raccontato delle curiosità sulle abitudini di Steve Jobs. La donna è la co fondatrice di Apple e l’assistente esecutiva di Jobs.

In base agli aneddoti della donna, l’uomo seguiva le sue abitudini in modo ligio e schematico. Nessun cambiamento o interferenza esterna. Jobs seguiva queste regole di vita che ancora oggi sono emulate da diverse persone.

Steve Jobs: le abitudini che l’hanno portato al successo

Beheshti ha raccontato a “The Post” come Jobs si prendesse molta cura di sé. Niente dolci a fine pasto, il fondatore di Apple esigeva di avere un’ampia scelta di frutta e verdura. Adorava talmente tanto questi cibi che anche il nome della  sua impresa ne subì l’influenza. “Adorava gli avocado e le mele“, ha dichiarato la Beheshti.

Leggi anche -> Lisa, la figlia di Steve Jobs rivela le sue ultime terribili parole sul letto di morte

Un’altra abitudine era mangiare praticamente ogni giorno degli “avocado rolls“. Ovviamente dovevano essere solo vegetariani e mangiati da soli, senza accompagnarli con salsa di soia, zenzero e wasabi. Se le sue abitudini alimentari sembrano particolari, non pensate che quelle in ufficio fossero più mainstream. Jobs aveva viaggiato molte volte in India per imparare alcune tecniche dai monaci. Digiunava anche per giorni per poi farsi il bagno nei boschi. “Steve sapeva che aveva bisogno di prendersi cura di se stesso in modo tale da avere energie e concentrarsi. Aveva bisogno che la Apple raggiungesse standard elevati, ha raccontato l’ex assistente.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Jobs si allenava anche tre volte a settimana con un personal trainer. Non faceva grandi riunioni ma preferiva parlare e camminare nella natura oppure durante picnic. Spesso aveva fissato dei meeting in un sentiero chiamato “The Dish”. Questo si trova all’interno dell’università di Stanford. Anche secondo la Beheshti camminare nella natura può aiutare molto, soprattutto per aumentare il pensiero creativo e la produttività.

Leggi anche -> Jeff Bezos, perché ha lasciato l’incarico di CEO di Amazon: cosa accade ora

Un altro segreto di Jobs era di registrare le riunioni così da non dimenticare nessuno degli obiettivi decisi. La meditazione e l’uso di sostanze stupefacenti si aggiungo alla lista delle strane abitudini di questo genio della tecnologia. Anche il suo modo di vestire aveva uno scopo preciso: essere pratico e veloce. La vita di Steve Jobs era così particolare che la Beheshti ci ha scritto un libro. “Pause. Breathe. Choose: Become the CEO of Your Well-Being” parla dettagliatamente della vita del creatore di Apple.