Palazzo Chigi, Conte e i dubbi sulle dimissioni: ma il portavoce smentisce

Governo, i dubbi di Conte: “Forse non mi sarei dovuto dimettere”. Ma il portavoce di Palazzo Chigi smentisce

L’esito del mandato esplorativo del presidente della camera Roberto Fico è stato negativo. Il Capo dello Stato ha preso, così, atto della mancata volontà delle forze politiche di formare una maggioranza ed ha preso iniziativa per evitare il voto in questi mesi in cui bisogna prendere decisioni fondamentali per salute, lavoro, economia. Stamattina Mario Draghi è atteso al Colle per ricevere il mandato di formazione di un governo di unità nazionale, senza prevalenza di colori politici. Intanto, secondo indiscrezioni pubblicate dal Corriere della Sera, il premier dimissionario Giuseppe Conte ha avuto dei dubbi sulla scelta di dimettersi. Conte aveva comunque una maggioranza assoluta alla Camera e relativa per soli cinque voti al Senato.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Palazzo Chigi smentisce le voci

Intanto, il portavoce di Palazzo Chigi ha subito smentito questa indiscrezione attraverso una nota: “Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, dopo le dimissioni rassegnate al Capo dello Stato, ha ritenuto di non dover assumere alcun ruolo o posizione pubblica in questa delicata fase per il Paese, nel rispetto dell’impegno profuso dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e dal Presidente della Camera Roberto Fico. Come ricordato nei giorni scorsi – si legge nella nota arrivata nelle redazioni – il Presidente del Consiglio non ritiene di dover rilasciare dichiarazioni mantenendo invece il doveroso riserbo sulla evoluzione della crisi di governo“.

Leggi anche > Governo Draghi, ecco il totoministri

Un comunicato forse anche doveroso ma che non cancella del tutto quanto lasciato trapelare dal Corriere della Sera. In effetti le dimissioni potrebbero essere state un errore, visto che la maggioranza assoluta al Senato era a soli 5 voti. Lo stesso Draghi potrebbe non avere un sostegno forte. In caso cosa tutto sarà più chiaro, compresi errori e mosse. Intanto il paese ha la zavorra del semestre bianco che parte da giugno. Questo rende tutto più complesso, compreso il lavoro di Draghi.

Leggi anche > In arrivo il governo del presidente: cosa significa

Sergio Mattarella – foto viagginews