Nuovo Governo Draghi, chi saranno i ministri scelti: ecco i nomi principali

Mattarella ha accolto Mario Draghi come possibile nuovo premier: oggi si capisce se otterrà la fiducia, chi sarebbero i ministri?

Al termine del mandato esplorativo consegnato nelle mani del Presidente della Camera Roberto Fico, Sergio Mattarella si è trovato dinnanzi a due scelte: andare ad elezioni o richiedere alle forze di governo di trovare un premier a cui dare la fiducia. Il tavolo di lavoro della maggioranza, infatti, si è concluso con un nulla di fatto: l’attuale governo dimissionario non aveva i numeri per governare.

Il Presidente della Repubblica ha spiegato in una conferenza stampa diretta alle forze politiche e agli italiani che in questo momento una tornata elettorale sarebbe controproducente per il Paese. Le tempistiche per formare un nuovo governo dopo lo scioglimento delle camere sono infatti troppo lunghe per poter adempiere alle riforme necessarie al Paese in questi mesi. Bisogna fare costanti decreti per gestire l’emergenza sanitaria, economica e sociale. Bisogna tutelare i lavoratori con un prolungamento del divieto di licenziamento e bisogna approvare il Recovery Plan prima del termine di scadenza. Inoltre una campagna elettorale in piena pandemia potrebbe portare ad una terza e violenta ondata di contagi.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Nuovo Governo Draghi: chi saranno i ministri?

Data la situazione, dunque, il Presidente della Repubblica ha rivolto un appello alle forze politiche affinché diano una maggioranza assoluta e senza colori politici ad un governo di alto profilo, ovvero che sia politico ma con delle figure chiave tra i cosiddetti tecnici. Il nome avanzato per il premier è stato quello che circolava già da tempo, ovvero Mario Draghi. L’ex Presidente della Bce è stato già ricevuto da Mattarella e nelle prossime ore dovrà incassare la fiducia.

Leggi anche ->Governo del Presidente, che cosa significa: quali sono i precedenti in Italia

In attesa di capire se le due camere affideranno l’incarico a Draghi, circolano già i primi nomi per i Ministeri. Per il Ministero della Giustizia si parla di Marta Cartabia, ex presidente della Corte Costituzionale, ma potrebbe essere scelto anche Raffaele Cantone, ex presidente dell’Anac. Per l’Economia si parla di Fabio Panetta, membro dell’esecutivo Bce. Per i rapporti con l’Ue, il nome è quello di Cottarelli, mentre per gli Interni potrebbe essere confermata Luciana Lamorgese. Si richiede un nome di alto profilo anche per la Sanità ed il nome più quotato è quello di Ilaria Capua, la quale ha già un’esperienza politica. Infine per lo sviluppo economico si è fatto il nome di Enrico Giovannini, già ministro con il governo Letta.

Leggi anche ->Mario Draghi, chi è: età, carriera, vita privata dell’economista