Coco Chanel, chi era la celebre stilista: marito, figli e dove è sepolta

Il nome di Coco Chanel è conosciuto in tutto il mondo, anche da chi non sa niente di moda. Come fece lei a diventare così famosa.

Coco Chanel bio vita
Bio Coco Chanel chi era vita FOTO Getty Images

Il nome di Coco Chanel è leggenda. E rimarrà per sempre ad imperitura memoria nella storia della moda, grazie alle innovazioni concettuali da lei apportate. È grazie alla stilista se oggi abbiamo una idea di donna in carriera ed anche emancipata. Anche chi non mastica di passerelle e di fashion sa chi fosse lei. Nata nella località francese di Saumur il 19 agosto 1883, il suo vero nome era Gabrielle Bonheur Chanel, Coco fu un soprannome acquisito in seguito.

Leggi anche –> Isa Stoppi | il mondo perde la modella ‘con due laghi al posto degli occhi’

Come tante altre storie di personalità incredibili, anche la piccola Gabrielle crebbe nell’indigenza, trascorrendo moltissimo tempo in un orfanotrofio. L’ingresso in un universo in cui lei sarà una delle stelle più brillanti avviene nel 1908 con una mansione di designer di cappelli. Anticipando di poco la Prima Guerra Mondiale, ecco poi aprire i suoi primi negozi a Parigi ed a Deauville, oltre ad un salone di moda d’élite a Biarritz. La consacrazione arriva nel corso degli anno ’20 del Novecente, con la sede del marchio Coco Chanel che apre i battenti a rue de Cambon 31, nella capitale transalpina. Nel decennio successivo il mondo conosce i tailleur, con l’adattamento alla platea femminile della giacca, fino a quel momento indossata sempre e solo dagli uomini. Il tutto sempre proponendo innovazioni caratterizzate da stile e sobrietà.

Leggi anche –> Grave lutto nel mondo della moda: morta la modella Stella Tennant

Coco Chanel, una divinità della moda e non solo

A detta degli esperti di moda contemporanei, il successo di Coco Chanel giunse grazie alla comodità delle sue creazioni, che riuscirono facilmente a rimpiazzare il vestiario pomposo tipico di quella che fu la Belle Époque. E tuttavia l’eleganza era comunque un punto cardine della filosofia di Coco, che riusciva a mettere insieme pietre preziose con altre di bigiotteria e ad unire il lavoro artigianale a mano con quello industriale. Nel frattempo il mondo ricade nel baratro di un nuovo conflitto globale. Questo porta alla chiusura della sede principale di rue de Cambon, ad eccezione del negozio di profumi. Anche quelli sono passati alla storia, in particolar modo tutti conoscono il celeberrimo Chanel N° 5. Innovativo in ogni sua prerogativa, dal flacone al nome fino ovviamente alla fragranza sprigionata. Ed uno di essi è esposto al Museo di Arte Moderna di New York sin dal 1959.

Leggi anche –> Lutto nel mondo della moda, la modella Maxima Cortina è morta a 25 anni

Dove è sepolta, ebbe marito e figli?

Inoltre dal 1911 fino agli anni ’30 lei portò avanti pure una carriera parallela come costumista. Acclamatissima dovunque andasse, Coco era solita minimizzare ogni complimento che le veniva rivolto, rispondendo di essere solo una semplice sarta. La morte sopraggiunse a Parigi il 10 gennaio 1971, durante un pernottamento all’Hotel Ritz. La impareggiabile stilista aveva 87 anni. Le sue spoglie riposano da allora a Losanna, in Svizzera, all’interno del cimitero di Bois-de-Vaux.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Lei non si sposò mai né ebbe dei figli. Per questo, dopo la scomparsa, il suo impero venne prese in consegna dai suoi assistenti, Gaston Berthelot, Jean Cazaubon e Yvonne Dudel. Ci furono poi altri passaggi di consegna nel 1978 e nel 1980. Nell’83 fu Karl Lagerfeld a raccogliere l’eredità creativa ed il marchio di Coco Chanel, mentre nel 2019 tale compito viene svolto da Virginie Viard.