Muore di parto, con lei pure il suo neonato: la famiglia: “Tenuti all’oscuro”

I parenti di una donna che muore di parto assieme al suo neonato promettono battaglia. “Inconcepibile che sia avvenuta questa tragedia”.

donna muore di parto
Donna muore di parto a Palermo assieme al suo neonato Foto dal web

Una donna muore di parto. Succede a Palermo dopo che la 39enne Candida Giammona non è riuscita a sopravvivere al taglio cesareo che i dottori le hanno inciso con estrema urgenza. Purtroppo anche il piccino che aveva in grembo è spirato con la mamma, con il decesso del neonato che ha avuto luogo in un ospedale diverso.

Leggi anche –> Kristian Ghedina choc: mamma morta sciando e lui finito in coma

Il tremendo duplice dramma è accaduto poco prima dell’ora di pranzo di domenica 31 gennaio 2021. I parenti della donna che muore di parto hanno sporto denuncia alla polizia, con le forze dell’ordine che hanno sottoposto a sequestro i due cadaveri, la placenta e le cartelle cliniche di madre e figlioletto. La gestazione era durata 39 settimane e ha raggiunto la crisi inattesa dopo un ricovero intercorso da 16 ore. La donna, trasferita al ‘La Ferla’, aveva subito un primo arresto cardiaco in seguito al quale sono emersi purtroppo dei danni irreversibili, sia per lei che per il bimbo.

Leggi anche –> Roberta Siragusa, cosa succedeva in casa della 17enne uccisa dal fidanzato

Muore di parto, la madre della vittima: “Non ci hanno detto niente”

La madre della vittima afferma alla stampa: “I dottori ci hanno detto che l’utero di mia figlia era scoppiato. Per quale motivo non lo hanno asportato durante il parto? Perché mia figlia non c’è più? Abbiamo aspettato fuori dall’ospedale per una notte intera, poi hanno portato fuori Candida caricandola in ambulanza. Era già morta, lo avevo capito. Abbiamo dovuto inseguire il veicolo medico perché nessuno ci ha detto niente”.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche –> Coppia morta, Fabrizio e Valeria cadono in un burrone davanti alla bimba

La direzione dell’ospedale parla di una complicazione inattesa ed attende gli accertamenti del caso. Ma anche sui motivi della morte del neonato ci sono degli aspetti che vanno chiariti. Prima di entrare al ‘La Ferla’, la donna aveva ottenuto un ricovero alla Clinica Candela, che pure specifica di avere fatto di tutto per salvare la donna ed il suo bambino.