Inps: pensioni, bonus bebè e indennità Covid, le date dei pagamenti di febbraio

L’Inps si prepara ad erogare tutti i pagamenti previdenziali previsti dalla legge: ecco le date per pensioni, bonus bebè e indennità covid.

Conclusi con oggi tutti i pagamenti riguardanti la pensione di febbraio, dilazionati durante tutta l’ultima settimana di gennaio per evitare assembramenti alle Poste, l’Inps si prepara a al pagamento di tutte le misure previdenziali previste per questo secondo mese dell’anno. I primi pagamenti arrivano già domani per tutti i lavoratori che rientrano nelle categorie danneggiate dalle chiusure.

L’indennità Covid-19, come ormai è risaputo spetta alle partite iva, ai gestori di ristoranti, ai lavoratori stagionali e a quelli del settore dello spettacolo e così via che abbiano subito una perdita pari al 33% del fatturato rispetto all’anno precedente. Il bonus è di 1000 euro al mese e chi ne ha diritto potrà cominciare a riceverlo a partire dal 2 febbraio. Per controllare lo stato della transazione i beneficiari potranno andare sul proprio profilo Inps tramite Spid.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Inps, tutti i pagamenti di febbraio

Il secondo pagamento mensile sarà quello del reddito d’emergenza, atteso entro la prima settimana di febbraio, ma di cui ancora non si conosce la data precisa. Entro la fine della seconda settimana, invece, dovrebbe arrivare la Naspi per i disoccupati. La data fissata è quella del 15 febbraio, ma come nel caso dell’indennità covid, i pagamenti saranno spalmati durante la settimana e potrebbero partire da mercoledì 10 febbraio.

Leggi anche ->Pensioni, quali possibilità con 35 anni di contributi

Il 15 febbraio è anche la prima data da segnare sul calendario per chi ha richiesto da poco il Reddito o la Pensione di Cittadinanza, per chi attende ancora arretrati o il rinnovo. Per tutti coloro i quali lo percepiscono già regolarmente, invece, la data da segnare è il 27 febbraio. Il 20 dello stesso mese verrà corrisposto il Bonus Bebè, sia per questo che per la precedente misura è necessario che l’Isee sia valida e aggiornata.

Leggi anche ->Bonus ristrutturazioni 110%, a chi conviene cedere il credito

L’ex Bonus Renzi è atteso invece per le prime due settimane di febbraio, anche se al momento non ci sono date ufficiali. Infine le pensioni di marzo saranno spalmate nell’ultima settimana del mese come successo nei mesi precedenti per le disposizioni anti contagio da Covid.