Corrado Augias, che figuraccia: non capisce che la mail è spam

Nella sua rubrica su Repubblica Corrado Augias se la prende con l’Enel, senza rendersi conto che in realtà è stato vittima di una truffa informatica. 

Rispondendo alla missiva di una lettrice su Repubblica, Corrado Augias racconta per filo e per segno una sua disavventura con quella che crede sia stata una mail ufficiale dell’Enel mentre invece, a giudicare dal testo che lui cita, si è trattato di un tentativo di phishing.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’imbarazzante equivoco di Corrado Augias

Il racconto di Corrado Augias è stato pubblicato senza filtri da Repubblica e in breve tempo è diventato virale. Il giornalista lamenta l’“inefficienza” dell’Enel citando il  testo illeggibile e pieno di strafalcioni di una mail che gli è arrivata tempo fa, relativa a un fantomatico sollecito per un rimborso di 92,72 euro. In perfetta buona fede e sinceramente stupito, il Nostro ha eseguito le indicazioni di quella che pensava fosse l’Enel, senza accorgersi di nulla, e scrive: “È l’Enel che non capisco. Con la bella pubblicità che fa, così moderna, dinamica, apparentemente amichevole, non ha una persona in grado di scrivere un messaggio in un italiano comprensibile? Né un tecnico capace di organizzare una finestra di dialogo?”.

Leggi anche –> Corrado Augias, chi è: età, carriera, vita privata del giornalista e scrittore

Su Twitter – dove ora imperversa l’hashtag #Augias – e non solo in molti hanno commentato la singolare vicenda. “Quando dico che serve l’educazione digitale. Su Repubblica di oggi Corrado Augias che è una brava persona racconta ingenuo per filo e per segno come ha abboccato ad una mail di phishing soffermandosi sul linguaggio senza aver capito che era phishing”, chiosa Massimo Mantellini, uno dei maggiori esperti di internet in Italia. La Rete, si sa, non perdona.

Leggi anche –> Easyjet: con un attacco informatico sottratti i dati a 9 milioni di clienti 


Gestione cookie