Carlo Conti, il commosso ricordo della mamma Lolette: “Mi ha cresciuto da sola”

Il noto conduttore Carlo Conti ha ricordato con dolore la madre scomparsa, Lolette, la quale lo ha cresciuto da sola.

Il conduttore Carlo Conti ha condiviso più volte il dolore per la perdita del padre, avvenuta quando lui aveva solo un anno e mezzo. Rimasto orfano, il bambino è cresciuto con la madre e i nonni materni.

La madre di Carlo Conti, Lolette, è stata chiamata così in onore della prima donna, Colette, che si esibiva in un’operetta che i genitori avevano visto a teatro nel 1921. All’anagrafe, però, la C fu trasformata in una L e la donna si portò avanti il nome per tutta la sua vita. La donna è scomparsa prematuramente nell’estate del 2002, dopo una breve malattia. Era originaria di Firenze, ma passava diversi mesi l’anno a Casciana Terme. Della madre il conduttore ha sempre conservato ricordi bellissimi, in quanto l’ha cresciuto da sola e senza aiuti, mostrando grandissima forza di volontà.

LEGGI ANCHE -> Carlo Conti choc: “Ecco perché ho dovuto lasciare l’Eredità”

LEGGI ANCHE -> Carlo Conti rivelazione drammatica sulla malattia, polmoni a rischio per il Covid

Carlo Conti e il ricordo della madre scomparsa

Recentemente, è stato chiesto al conduttore Carlo Conti cosa penserebbe la madre nel vederlo lavorare in televisione. “Saprebbe che non c’è differenza tra persona e personaggio. Non sono diverso da ciò che appaio in video, pregi e difetti compresi. Apprezzerebbe la tenacia e l’onestà con cui ho ottenuto ogni cosa nel lavoro: i valori che mi ha insegnato lei non li ho mai dimenticati. Certo, forse criticherebbe come sono vestito o l’abbronzatura“, ha dichiarato sorridendo.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!

Parlando dell’epidemia da Coronavirus, Carlo Conti ha ricordato i suoi genitori: “Ho pensato che se questa cosa fosse successa 50 anni fa, mi sarei trovato in una situazione difficile: mia mamma era sola, perché mio babbo è morto quando avevo 18 mesi e vivevamo in un piccolo bilocale in affitto“.