Tragico incidente stradale: muore Emanuele Lenzoni, padre di due gemellini

Emanuele, dirigente dell’Upim e padre di due gemelli, è morto in un tragico incidente stradale sulla Tiburtina, a Roma.

Lo scorso 18 gennaio Emanuele Lenzoni, 38enne di Massa, si stava recando in scooter a lavoro, come ogni mattina. Da anni l’uomo lavorava a Roma e nella capitale viveva con la moglie e i due figli gemelli. Quella tragica mattina Emanuele è rimasto coinvolto in un violento incidente stradale che lo ha fatto precipitare sull’asfalto con tale violenza da rendere inutili i soccorsi.

Sul sinistro la polizia ha aperto un’indagine per omicidio stradale, motivo per cui il corpo è stato trattenuto dalla scientifica per gli esami e concesso alla famiglia solamente nelle scorse ore. A piangerne la scomparsa sono la moglie ed i figli, ma anche i genitori – catapultatisi a Roma non appena appresa la notizia – il fratello e gli amici di sempre. Proprio loro hanno voluto contattare il quotidiano ‘La Nazione‘ per pubblicare delle parole in ricordo dell’amico scomparso.

Emanuele Lenzoni: oggi l’ultimo saluto

Nel messaggio condiviso con il quotidiano, gli amici descrivono Emanuele Lenzoni come un uomo serio ed un lavoratore impeccabile, uno che non aveva grilli per la testa e che pensava primariamente al benessere della famiglia.

Leggi anche ->Lutto a Uomini e Donne, gravissimo incidente stradale: morta Debora Prisco

Il 38enne di Massa era un padre amorevole, un marito devoto ed un amico fidato, una persona a cui tutti volevano bene. L’ultimo saluto a questo ragazzo strappato alla vita troppo presto si terrà quest’oggi alla chiesa dei Servi di Maria sita a Marina di Massa, alle ore 15.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Il pensiero di tutti si volge adesso ai suoi cari e alla sua famiglia, ancora sconvolti per una morte assurda e improvvisa. Non possiamo che rivolgere anche noi le condoglianze a familiari e amici.