Medico ruba il vaccino per famiglia ed amici: il gravissimo episodio

Negli Stati Uniti un medico è stato licenziato dopo aver rubato il vaccino contro il Covid-19 per somministrarlo a moglie e amici.

L’ultimo “furbetto” del vaccino anti-Coronavirus si chiama Hasan Gokal e – aggravante non da poco – è un medico del Texas. Purtroppo per lui, però, non è riuscito a farla franca. Il camice bianco è stato licenziato e incriminato penalmente dopo essere stato accusato di aver rubato diverse dosi del vaccino contro il Covid-19 per somministrarle a parenti e amici.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Il ladro del vaccino in camice bianco

In particolare, secondo quanto riferito dalle autorità, il dottor Gokal, in servizio presso la Harris County Public Health, avrebbe rubato un fiala contenente nove dosi del vaccino Moderna in un centro vaccinale a Lyndsay Lyons Park, a Humble (Texas), il 29 dicembre scorso. Ironia della sorte, è stato lui stesso a far scoprire il furto, vantandosi la settimana successiva della “bravata” con un collega che poi lo ha denunciato.

Leggi anche –> Lite tra infermiere, in tre arrivano quasi alle mani per via del vaccino

I pubblici ministeri hanno poi appurato che il medico 48enne aveva usato la fiala per somministrare il vaccino a nove persone diverse, compresa sua moglie. “Ha abusato della sua posizione per dare priorità ai suoi amici e alla sua famiglia rispetto a persone che avevano seguito l’iter legale”, ha dichiarato il Procuratore distrettuale della contea di Harris, Kim Ogg. “Quello che ha fatto è illegale e dovrà risponderne davanti alla legge” ha aggiunto, precisando che la “cattiva gestione del vaccino” potrebbe portare al taglio dei finanziamenti del governo della contea.

Leggi anche –> Vaccino Covid, anche AstraZeneca rallenta: in Europa il 60% in meno di dosi

L’avvocato della difesa, Paul Doyle, sostiene che il medico non abbia fatto nulla di sbagliato: a suo dire, la fiala era già danneggiata e lui semplicemente non voleva che andasse sprecata. Versione che però non ha convinto il dipartimento della salute, da cui Gokal è stato poi licenziato. Ora rischia fino a un anno di carcere e una multa di 4.000 dollari in caso di condanna.