Lilli Carati, chi era l’attrice sex symbol morta nel 2014: la sua triste storia

Lilli Carati, l’attrice sexy morta nel 2014 è ricordata sopratutto per la bellezza e la dipendenza dalla droga: ecco cosa succedeva nella sua vita privata.

L’attrice Lilli Carati si è spenta dopo una lunga malattia il 21 ottobre del 2014, all’età di 58 anni. La Carati era famosa per i ruoli interpretati nelle commedie sexy degli anni ’70, che l’avevano condotta ad una vita tormentata dalla droga e da numerosi tentativi di suicidio. Fans e amici ricordano Ileana Caravati (questo era il suo vero nome) come una donna bellissima dal carattere schivo, ma cosa succedeva nella sua vita privata?

Cosa succedeva nella vita privata di Lilli Carati

Lilli Carati conobbe il successo negli anni ’70 e ’80, quando divenne famosa dopo aver recitato in una serie di commedie sexy. Il grande pubblico si innamorò subito di lei, e la celebrità condusse Lilli sulla via della droga, che a sua volta la portò sui set cinematografici di film erotici. L’attrice non riuscì mai a uscire dal tunnel della droga: per mantenersi iniziò a lavorare nel mondo del porno vero e proprio, girando film con registi come Giorgio Grand e partner come Rocco Siffredi. Le sue fotografie apparvero anche su Playboy e Playmen.

Potrebbe interessarti leggere anche —> Asia Argento, la tragica morte della sorella Anna Ceroli: il gravissimo incidente

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI!

Nel 1974 conquistò il secondo posto a Miss Italia. La partecipazione al concorso di bellezza la iniziò al mondo della moda, dove venne scelta da Franco Cristaldi come attrice sexy. Ta i suoi ruoli più ricordati ci sono quello in “Avere vent’anni”, di Cristaldi, in cui interpretava una ragazza che sceglie la libertà successiva all’emancipazione, ma si ritrova in un mondo barbaro dominato dagli uomini. Lilli recitò anche in “Qua la mano”, accanto ad Adriano Celentano, e in “Il corpo della ragazza” di Pasquale Festa Campanile, con cui ebbe anche una relazione sentimentale.