Palermo, bimba accusa un malore dopo cena e muore: aveva solo 9 anni

Tragedia ad Acqua dei Corsari, Palermo, una bimba di 9 anni ha accusato un malore improvviso dopo cena ed è morta.

Una tragedia, quella avvenuta mercoledì sera in un’abitazione di Acqua dei Corsari, che non ha spiegazioni. Una bimba in piena salute stava mangiando insieme alla sorella gemella ed al fratello più piccolo quando ha accusato un malore. I familiari hanno immediatamente chiamato l’ambulanza ed i paramedici hanno cercato di rianimarla sia nell’appartamento che durante il viaggio in ospedale, ma i loro sforzi si sono rivelati vani. La piccola è entrata in coma e la mattina seguente è deceduta.

A parlare dell’accaduto con ‘Palermo Today‘ è stata la zia della piccola, la quale ha primariamente spiegato: “Mia nipote non soffriva di alcuna patologia. Una tragedia inspiegabile”, quindi ha aggiunto: “Mercoledì sera sono intervenuti i sanitari con l’ambulanza. Hanno provato a lungo a rianimarla, anche mentre la portavano in ospedale. Poi ci hanno riferito che era entrata in coma. L’indomani mattina è arrivata la triste notizia. Mia nipote è stata trasferita nella camera mortuaria del Di Cristina in attesa che venga organizzato il funerale”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Palermo, bimba muore per un malore a 9 anni: i genitori donano gli organi

La famiglia della piccola in questo momento sta cercando di elaborare un lutto molto doloroso, ma questo non gli ha impedito di prendere una decisione generosa e coraggiosa: la donazione degli organi. Intervistata sul perché abbia preso questa decisione, la madre della piccola ha detto: “Ho detto sì perché era un gesto che andava fatto. Abbiamo alleviato il dolore di altri bambini e dei loro genitori. La mia bambina adesso è un angelo che ha dato la gioia”.

Leggi anche ->Bambino prende droga, papà lascia cocaina sul divano poi il dramma

Grazie a questa decisione, infatti, ci sono bambini in altre parti d’Italia che potranno alleviare i propri dolori ed avere una speranza di vita più lunga. Il bel gesto è stato sottolineato da Giorgio Battaglia, coordinatore regionale del centro regionale trapianti della Sicilia: “Ringrazio la famiglia della bimba, in particolar modo la mamma, per la grande generosità e sensibilità. La donazione pediatrica passa attraverso situazioni delicate e difficili”.

Leggi anche ->Bimbo rischia di soffocare nella culla: immagini choc, genitori fate attenzione