Alberto Matano in tv dopo il “weekend di follia”: cos’è successo

Alberto Matano richiama all’ordine tutti coloro che, dopo mesi di costrizioni causa Covid, si lasciano un po’ troppo andare al primo spiraglio di libertà. 

L’emergenza Coronavirus sembra concedere finalmente un primo accenno di tregua, ma è proprio ora che occorre non abbassare la guardia. Alberto Matano non si stanca di ripeterlo a La vita in diretta, soprattutto adesso che alcune zone d’Italia sono diventate gialle e altre si apprestano a passare all’arancione. Eppure tanti, troppi italiani paiono non capirlo: “Anche in questo fine settimana ci sono stati momenti di follia, con assembramenti diffusi” ha tuonato il conduttore nell’ultima puntata del seguitissimo programma di Rai 1.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Il nuovo sfogo di Alberto Matano a La vita in diretta

Le immagini del servizio a tema trasmesso nell’ultima puntata de La vita in diretta confermano che gli assembramenti si vanno di nuovo moltiplicando, specie nelle grandi città. Andando avanti di questo passo, purtroppo, ci sarà bisogno presto di una nuova stretta. Di qui il richiamo all’ordine di Alberto Matano, rivolto a tutti coloro che, dopo mesi di restrizioni causa Covid-19, si lasciano un po’ troppo andare al primo agognato spiraglio di libertà.

Leggi anche –> Dito medio in diretta, la reazione di Alberto Matano 

“Tra chi festeggia la zona gialla e chi invece si affretta perché poi si diventa arancioni, il risultato è poi quello che abbiamo visto”: questa l’amara ma lucida considerazione di Alberto Matano. Che ha subito aggiunto “E’ ancora troppo presto per festeggiare. Con la campagna delle vaccinazioni, però, quel momento si avvicina”. Insomma, siamo a un passo dal traguardo, e rovinare tutto proprio adesso sarebbe stupido oltre che pericoloso. In quanti gli daranno ascolto?

Leggi anche –> Alberto Matano si “tradisce” in diretta: cos’è successo con Can Yaman