Manovra 2021, i bonus previsti e come ottenerli: da tv a lavori in casa

Sono tanti i sostegni inseriti all’interno della Manovra 2021. Cosa fare per averli e cosa riguardano nello specifico, settore per settore.

Manovra 2021 bonus previsti
Cosa prevede la Manovra 2021 e tutti i bonus previsti Foto dal web

C’è una serie di bonus all’interno della Manovra 2021 scattata lo scorso 1° gennaio 2021. In tale data è diventata operativa la nuova Legge di Bilancio che prevede svariati incentivi in relazione a diversi ambiti.

Leggi anche –> Vaccino Covid, Pfizer taglia le scorte all’Italia: “Da lunedì -140mila dosi”

Tra i tanti bonus della Manovra 2021 ecco ad esempio il bonus smarphone, che permette di usufruire di un dispositivo concesso in comodato d’uso e della connessione ad internet in maniera del tutto gratuita per un anno. Oltre anche all’app IO per pagamenti digitali alla Pubblica Amministrazione e per il cahback di Stato ed all’abbonamento a due organi di stampa non precisati. Beneficiari sono i nuclei familiari con reddito Isee inferiore o pari ai 20mila euro annui, con un solo pacchetto per nucleo familiare. C’è bisogno di avere attivato lo Spid e la somma stanziata per questo sussidio è di 20 milioni di euro e si partirà a marzo.

Leggi anche –> Partita Iva, cos’è il bonus ISCRO: come si ottiene e a quanto ammonta

Manovra 2021, i bonus bagno ed occhiali

Il bonus bagno offre invece una cifra di 1000 euro per rimpiazzare i sanitari con apparecchi di scarico ridotto nuovi ed interessa anche rubinetteria, miscelatori bagno e cucina, soffioni doccia ed altro, in grado di limitare i flussi di acqua, in sostituzione dei vecchi apparati. Si può intervenire su edifici o parti di essi esistenti ed anche su singoli immobili. Anche qui ci sono 20 milioni di euro a disposizione, per spese che rientrano non oltre il 31 dicembre 2020. C’è un bonus anche per gli occhiali da vista e le lenti a contatto, con 5 mln per il triennio 2021-2023. Si prevede la fornitura di voucher da 50 euro da presentare in negozio e che varranno come sconto, per nuclei familiari con Isee di massimo 10mila euro annui, da marzo in poi.

Leggi anche –> Manovra, dall’assegno unico per i figli ai superbonus: le novità

Il bonus auto elettrica e cosa prevede

Il bonus auto elettrica fa seguito a degli incentivi già preesistenti dopo i decreti Rilancio di agosto 2020. Ora arriva un sostegno di 2000 euro per veicoli ibridi ed elettrici in aggiunta, oltre a 1500 euro per euro 6 fi ultima generazione. In entrambi i casi si deve procedere con rottamazione dell’usato, con un ulteriore sconto di 2mila euro da richiedere al venditore. Per l’acquisto di un’auto elettrica previsto un ulteriore sconto del 40% su vetture da massimo 30mila euro di valore. Situazione che vale per tutto il 2021 per redditi Isee di massimo 30mila euro annui. Il Governo ha messo da parte 120 milioni di euro. Aumenta poi il limite delle emissioni (61-135 g/Km di CO2), con un adeguamento a quelli che sono i nuovi standard di misurazione. Si parte a febbraio o a marzo.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche –> Bonus 2021, tutte le agevolazioni della Manovra: come richiederli

I bonus tv, mobili ed eco

Si è molto parlato anche del bonus tv, che prevede 10 milioni di euro ulteriori per tutto il 2021 oltre ai fondi già stanziati. Tale bonus verrà fornito sotto forma di sconto al momento dell’acquisto di un nuovo televisore o decoder. Servirà presentare una richiesta in cui dichiarare di essere residenti in Italia e di avere un ISEE non superiore ai 20mila euro annui. Si può utilizzare il bonus tv una sola volta per nucleo familiare. Ed ecco il bonus mobili ed elettrodomestici, con un tetto massimo di 16mila euro ed il 50% di detrazione della spesa sostenuta. Prerequisito necessario per usufruirne è avere cominciato una ristrutturazione a partire dal 1° gennaio 2020. Il super ecobonus 110% inserito nella Manovra 2021 varrà per il 2022 ed a giugno di quell’anno l’avere completato il 60% dei lavori farà scattare una mega detrazione al 110% che si estenderà anche alle spese affrontate fino al 31 dicembre 2022.

Leggi anche –> Bonus 1000 euro: domanda in scadenza, l’Inps concederà una proroga?

Bonus filtro e proprietari di casa

C’è anche il bonus filtro, con “1000 euro a persona fisica e 5mila per altri sotto forma di credito di imposta del 50% delle spese per acquisto e installazione di sistemi di filtraggio, mineralizzazione, raffreddamento e addizione di anidride carbonica alimentare”. Qui si dovrebbe partire già da fine gennaio. Per finire ecco il bonus proprietari di casa, che potranno disporre di un fondo perduto per tutto il 2021 per coloro che ridurranno l’affitto nei Comuni ad alta tensione abitativa per locazioni principali del locatario. Con un contributo fino al 50% della riduzione e con 1200 euro massimi per ciascun locatore.