Mara Venier, il ricordo del periodo buio: “Ero sempre triste e spaesata”

Mara Venier condivide con i fan una foto della sua giovinezza ed il ricordo di un periodo non facile della sua vita.

Oggi Mara Venier è un’istituzione della televisione italiana, una donna che è riuscita a raggiungere ogni obiettivo lavorativo e personale. Per molti è diventata una specie di zia acquisita e l’affetto che le viene rivolto è sincero. Lei apprezza i propri fan e cerca di ricambiare quanto le viene dato con altrettanta gentilezza e disponibilità. Lo fa cercando di lavorare sempre al meglio ed essendo sempre presente sui social.

Si può dire che oggi Mara Venier sia quindi una donna realizzata e soddisfatta della propria vita. C’è stato un periodo, però, in cui non è stato così, un periodo in cui l’incertezza, i dubbi e la paura per ciò che poteva diventare il futuro l’avevano intrappolata in una ragnatela di tristezza e confusione. Nulla di traumatico, poiché era il periodo precedente all’ingresso nel mondo dello spettacolo, quando da ragazza non aveva ancora capito quale direzione avrebbe preso la sua vita.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Mara Venier, il ricordo di giovinezza: “Ero sempre triste”

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Mara Venier (@mara_venier)

A raccontarlo è stata la stessa Mara Venier con un post Instagram tanto conciso quanto pregnante. In questo la conduttrice di Domenica In mostra una sua foto da giovane, il suo volto è splendido, lo sguardo è rivolto in avanti, come se stesse pensando a quale direzione avrebbe dovuto intraprendere. Già lo scatto, insomma, regala sensazioni contrastanti, speranza che si mischia ad ansia per i possibili risvolti.

Leggi anche ->Domenica In, Mara Venier gela il suo ospite: “Oggi ti giochi la carriera”

A sottolineare quell’inquietudine in tutto e per tutto caratteristica dei giovani, le parole di Mara: “Avevo 20 anni …appena arrivata a Roma …ingenua..spaesata…fragile….sempre triste…..già mamma……!!!❤️❤️❤️ 🎶🎶🎶🎶🎶sono ancora qua”. Insomma per una ragazza ingenua, triste e spaesata, la bella Venier di strada ne ha fatta e può guardare a quel periodo con un pizzico di nostalgia e con la consapevolezza che i suoi timori erano infondati.