Maiorana, “i corpi di padre e figlio uccisi nel 2007 emersi da una diga”

I due imprenditori Antonio e Stefano Maiorana, padre e figlio, scomparvero nel nulla nel 2007. Ora si assiste ad una grossa svolta.

Maiorana corpi Palermo
Padre e figlio Maiorana ritrovati dal 200 Foto dal web

Antonio e Stefano Maiorana scomparvero il 3 agosto 2007 in provincia di Palermo. Ed a distanza di 13 anni e mezzo ora il loro caso sembra presentare uno sviluppo inatteso quanto drammatico. Nelle scorse ore sono infatti riemersi due corpi, ormai fortemente compromessi, dalle acque della diga Garcia a Contessa Entellina. Si ritiene che possano appartenere proprio a padre e figlio.

Leggi anche –> Uccide i figli della compagna per una assurdità: avevano 2 e 9 anni

I Maiorana erano imprenditori ed i loro presunti resti erano stati scoperti nello scorso mese di novembre, anche se la notizia in merito a questo ritrovamento è diventata soltanto ora di dominio pubblico. Il tutto grazie alle acque che si erano ritirate in occasione di un periodo contraddistinto da scarse precipitazioni. Lo stato di conservazione dei due corpi è totalmente compromesso, al punto che non è possibile stabilire età e neppure se effettivamente si tratti di due uomini. Ma non sembrano esserci dubbi sul fatto che debba trattarsi di Antonio e Stefano. Accanto c’erano anche un blocco di cemento ed una corda. Si cercheranno comunque ulteriori conferme sull’identità attraverso alcune approfondite analisi genetiche condotte dai Ris dei carabinieri.

Leggi anche –> Uccide il figlio neonato con le forbici: “Non posso mantenerlo”

Maiorana, quello che si sa prima della loro sparizione

La Procura di Palermo aveva avanzato richiesta di archiviazione per questo duplice delitto, trovando però l’opposizione da parte della moglie e madre delle vittime. I Maiorana vennero avvistati l’ultima volta sul cantiere di un residence in costruzione. Il caso è stato poi riaperto e presenta due indagati: si tratta di un costruttore e di una persona un tempo vicina al sindaco mafioso di Palermo, Vito Ciancimino.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche –> Coniugi uccisi, freddati mentre lavoravano in campagna: ora la svolta

La sera stessa della loro sparizione la famiglia presentò una denuncia per la loro improvvisa scomparsa, mentre la loro auto venne ritrovata abbandonata nei pressi dell’aeroporto di Punta Raisi, a Palermo. Non si erano imbarcati su alcun volo, come stabilito dai controlli della lista passeggeri. Sembra che Maiorana padre abbia avuto un litigio con uno dei due indagati, forse dopo averlo provato a ricattarlo nell’ambito di alcune operazioni imprenditoriali nel settore edilizio.