Maddie McCann, la polizia interroga nuovi testimoni per risolvere il caso

Gli investigatori impegnati nella risoluzione del caso Maddie McCann hanno già fissato gli interrogatori a nuovi testimoni.

Sono passati quasi 13 anni da quando Maddie McCann, bimba britannica in vacanza in Portogallo con la famiglia, è scomparsa dal Resort di Praia da Luz mentre era in camera con i fratelli. In quel momento i genitori si trovavano a cena con una coppia di amici nel vicino ristorante Tapas. A lungo non ci sono stati indizi su quale potesse essere stata la fine della bambina, ma lo scorso anno la polizia tedesca ha individuato in Christian Brueckner il possibile colpevole della sua scomparsa.

L’uomo, con precedenti di pedofilia e violenza sessuale, si trova nel carcere di Hannover dove sta scontando una pena a 7 anni di carcere per aver violentato una turista nel 2005, sempre in Portogallo. Gli investigatori sono convinti della colpevolezza di Brueckner ma attualmente mancano alcuni pezzi al puzzle che è stato composto in questi mesi per poterlo incriminare. Proprio al fine di riempire i vuoti investigativi, in questi mesi la polizia interrogherà nuovi testimoni e rinterrogherà quelli già sentiti in passato, compresa l’ex fidanzata dell’uomo.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Maddie McCann, nuovo incontro tra forze di polizia in Primavera

La speranza dei detective è quella di riuscire a trovare degli indizi o delle prove che incastrino Brueckner e permettano in primo luogo di interrogarlo e successivamente di incriminarlo per il rapimento e per l’uccisione di Maddie. La scorsa estate la polizia portoghese, quella britannica e quella tedesca si sono riunite in Portogallo per cercare di ricostruire i movimenti del sospettato e cercare di capire dove potesse aver seppellito la piccola Maddie McCann. Trovare il corpo della bambina, infatti, costituirebbe non solo la conclusione di una ricerca che dura da 13 anni, ma anche una prova concreta contro l’uomo.

Leggi anche ->Maddie McCann, spuntano “prove concrete” contro Christian Brueckner

Un nuovo incontro tra le tre forze di polizia coinvolte nel caso dovrebbe avvenire la prossima primavera, per fare il punto sugli interrogatori effettuati nei mesi precedenti e decidere come fare procedere le indagini. L’obiettivo primario rimane trovare il corpo della piccola, sia per dare una svolta definitiva alle indagini, sia per permettere ai genitori di farle un funerale e seppellirla vicino casa.

Leggi anche ->Maddie McCann | Christian Bruckner aggredito va in ospedale in catene