Coronavirus, Dodi Battaglia propone “concerti solo per vaccinati”

Emergenza Coronavirus e spettacolo, il chitarrista dei Pooh Dodi Battaglia propone “concerti solo per vaccinati”.

(screenshot video)

Il chitarrista dei Pooh Dodi Battaglia, che come noto ha dovuto affrontare il grave lutto per la morte dell’ex collega della band, Stefano D’Orazio, torna in televisione per parlare di Coronavirus. Né gli ex colleghi della band, né la famiglia ha mai nascosto che D’Orazio fosse proprio risultato positivo a Covid-19.

LEGGI ANCHE -> Dodi Battaglia: “Io sempre contrario allo scioglimento dei Pooh”

Questo, insieme a una patologia pregressa, ma che sembra che l’artista stesse risolvendo, sono state le concause del suo decesso, che ha gettato nello sconforto l’intero panorama musicale italiano. Per molte generazioni di musicisti, infatti, i Pooh sono senz’altro un punto di riferimento.

LEGGI ANCHE -> Dodi Battaglia racconta gli ultimi giorni di Stefano D’Orazio

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Le parole di Dodi Battaglia: ripartire dopo il Coronavirus, ecco come

Dodi Battaglia, in un’intervista a ‘Verissimo’, ha voluto ricordare l’amico scomparso e ha sottolineato come i due si fossero sentiti soltanto quale giorno prima del decesso, nonostante il batterista fosse già ricoverato presso la struttura “Columbus” del Policlinico Gemelli di Roma. C’è – nella mente del chitarrista – un dettaglio che lo rende molto triste: “La cosa che mi addolora di più è pensare che ne sia andato senza poter abbracciare sua moglie, un amico”.

Oggi invece, ospite di ‘Storie Italiane’, Dodi Battaglia lancia una sua proposta, che è destinata a far discutere. Dopo aver ricordato che “di Covid si muore, vanno prese tutte le misure possibili”, il chitarrista è duro coi cosiddetti negazionisti e rileva: “Sui vaccini mi verrebbe da dire ma perché non organizziamo esclusivamente per le persone vaccinate: prendi il biglietto ed entri solo se sei vaccinato”.