Solaika Marrocco, chi è la chef del Primo Restaurant a Lecce

Solaika Marrocco è la giovanissima chef a capo della brigata di cucina di Primo Restaurant a Lecce. Scopriamo meglio chi è. 

 

 

E’ la più giovane Ambasciatrice del gusto e ha vinto il Premio Birra Moretti Gran Cru 2017 grazie a un piatto indimenticabile:  Turcinieddi glassati alla birra, marmellata di cipolla all’arancia,  critmi in tempura e infuso di luppolo.

Tra i suoi successi troviamo anche un posto di diritto dal 2018 nell’atelier Gran dame Veuve Cliquot. Scopriamo tutto su questa giovanissima e talentuosissima chef.

Solaika Marrocco: una delle stelle under 30 della cucina italiana

Classe 1995 è nata a Gallipoli e ha frequentato l’alberghiero a Santa Cesarea (Lecce). La sua voglia di fare è tanto, come lo è anche la sua passione per l’arte della cucina. Nei suoi occhi si vede la scintilla di chi ama profondamente il proprio lavoro, ma che è sempre in cerca di nuovi spunti.

Leggi anche -> Bruno Barbieri, chi è: età, carriera, amori e vita privata dello chef stellato

La giovane chef è cresciuta senza maestri, cosa che rende difficile sfondare in questo mondo ma che, allo stesso tempo, la rende molto più libera. “Difficile trovare persone che credono in te, ne sono consapevole, anche per questo sono riconoscente a Silvia e Marco“. Queste le parole della ragazza che ringrazia Silvia Antonazzo e Marco Borelli che stazionano la sala e la cantina del ristorante in via Reggimento Fanteria, 47.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Per la Marrocco la cucina è un mixi di emozioni: “Sono ambiziosissima, vero. Ma ho scelto questo mestiere perché ho una naturale inclinazione a prendermi cura degli altri e ho trovato il modo di farlo.” La sua cucina è infatti un perfetto connubio tra note di contemporanee e innovative e ingredienti che rimandano ai suoi affetti domestici.

Leggi anche -> Antonia Kluggmann, qual è il suo ristorante e quanto costa mangiare da lei

La chef è talentuosissima è sembra proprio avere tutte le carte in regola per continuare a eccellere nella disciplina.

Gestione cookie