Matteo Bonomelli, il calciatore trovato morto in casa: aveva 18 anni

Choc per il decesso di Matteo Bonomelli, il calciatore della Castanese trovato morto in casa: aveva 18 anni, forse è suicidio.

(Facebook)

Aveva solo 18 anni ed era considerato un calciatore di belle speranze, Matteo Bonomelli, giocatore della Gs Castanese, squadra di Castano Primo (Milano), che viveva a Boffalora Sopra Ticino, sempre nel milanese. Ieri lo hanno trovato morto in casa e si pensa a un gesto estremo, dettaglio avvalorato anche dal post su Facebook della sua squadra.

Leggi anche –> Negazionisti Covid, fermano l’ambulanza in Porsche: “Fate solo finta”

“Un leader gentile e delicato con tanti sogni nel cassetto da realizzare”, così il ragazzo scomparso viene definito dai suoi compagni di squadra. Una vicenda, quella del giovane calciatore scomparso, che ha lasciato senza parole molti in Lombardia: nei campionali locali era davvero conosciuto e amato.

Leggi anche –> Dpcm, viola le norme per scalare una roccia: grave in ospedale e multata

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

La morte di Matteo Bonomelli: cordoglio e dolore per il giovane calciatore

(Pixabay)

La sua squadra lascia intendere che si sia trattato di un gesto estremo e poi evidenzia: “Ci limitiamo a pensare che adesso magari sei libero e stai giocando altrove, esultando per un goal. Adesso però torniamo in silenzio, ognuno di noi con il proprio dolore, perché non doveva andare così”. Al dolore della Castanese, si uniscono in queste ore i messaggi di cordoglio di diverse altre società di calcio, ma non solo.

Straziante è tra tanti il ricordo di Rocco Amendolara, ex allenatore in passato di Matteo Bonomelli: “Perdo un ragazzo d’oro, era un fuoriclasse e non meritava di finire così la propria vita. Era un pezzo di pane, sempre bravo con tutti e in campo era un leader già quando era più piccolo. Il suo sogno era quello di giocare tra i professionisti, sono molto addolorato e non riesco a darmi una spiegazione”.