Orrore a Padova: Emiliano Rossetto trovato morto in casa

Il cellulare di Emiliano Rossetto, 46 anni, ha squillato a vuoto per due giorni: la Polizia ha dovuto forzare l’apertura di casa prima della terribile scoperta. 

A dare l’allarme è stata un’amica che non riusciva a parlargli da due giorni: il cellulare di Emiliano Rossetto, 46enne di Padova molto conosciuto in città, squillava stranamente a vuoto. Quindi l’intervento della Polizia, che ha forzato l’apertura dell’abitazione dell’uomo per poi trovarlo all’interno privo di vita. Secondo una prima ipotesi al vaglio degli investigatori sarebbe morto per cause naturali.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

La prematura scomparsa di Emiliano Rossetto

Oltre ai poliziotti, sul posto sono giunti una squadra di Vigili del Fuoco e il 118 e personale della Scientifica. E’ stata quindi appurata l’assenza di segnali che potessero far presagire una morte violenta. Constatato il decesso di Emiliano Rossetto, è stato debitamente informato il pubblico ministero, che ha disposto l’affido della salma ai suoi familiari.

Leggi anche –> Antonella Valentino, il dramma della giovane infermiera morta in casa

All’origine della morte c’è probabilmente un infarto. “Emiliano è mancato domenica per un incidente… sono addolorata perché l’ho scoperto io dal momento che non mi scriveva da 2 giorni…cosa che faceva sempre .. volevo farlo sapere ai suoi amici …. è scioccante … non se lo meritava”, scrive un’amica sui social.

Leggi anche –> Perugia, dramma di Capodanno: 22enne trovata morta in casa dai genitori

Ma il fratello della vittima chiede il massimo riserbo e rispetto in questo momento di grande dolore per la sua famiglia: “Comunico a tutti che Emiliano è deceduto e quindi per rispettare lui e la mia famiglia vi chiedo cortesemente di non postare nulla e mandare nessun tipo di messaggio”. La data del funerale del 46enne, con tutte le restrizioni del caso per via dell’emergenza Covid, sarà fissata nei prossimi giorni.