Cristiano Ronaldo da record: 15a stagione consecutiva da 20 reti

Con la doppietta di ieri sera Cristiano Ronaldo taglia l’ennesimo traguardo: quindicesima stagione consecutiva con almeno 20 reti.

La distanza di 10 punti della Juventus dalla vetta della classifica potrebbe ingannare sullo stato di salute della squadra allenata da Andrea Pirlo. Nell’ultimo mese, in verità , i bianconeri hanno fatto quasi tutto bene, se si eccettua la brutta sconfitta con la Fiorentina maturata in seguito all’espulsione nel primo tempo di Cuadrado. Ieri sera contro l’Udinese la Juventus è stata perfetta, trascinata dall’estro e dalla lucidità sotto porta del suo calciatore più rappresentativo.

Cristiano Ronaldo ieri ha fatto due reti e servito un assist meraviglioso a Federico Chiesa. Il portoghese è stato sempre in partita ed ha giocato una delle migliori partite di questa stagione. In campo ha mostrato una voglia invidiabile per un calciatore di quasi 36 anni che segna ininterrottamente da 19 stagioni, da quando aveva appena 17 anni. Proprio la determinazione è probabilmente la caratteristica principale di questo immenso calciatore, poiché è proprio la sua forza mentale ciò che gli ha permesso di rimanere al vertice del calcio mondiale per 19 anni consecutivi.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Cristiano Ronaldo da record: quindicesima stagione consecutiva con 20 reti

Non esistono aggettivi per descrivere la carriera di CR7. Il lusitano è una macchina da gol perfetta, un professionista che si smarca e trova la porta come nessun altro, con una determinazione da ragazzino che ha voglia di emergere; una caratteristica che lo accomuna a quello Zlatan Ibrahimovic che alla soglia dei 40 anni è ancora uno dei più forti calciatori in circolazione. I numeri forse non bastano per descrivere la grandezza di Cristiano Ronaldo, ma di sicuro danno un’idea di quale impatto ha avuto nella sua carriera.

Leggi anche ->Cristiano Ronaldo duro con il figlio: “Mi fa arrabbiare, dev’essere il migliore”

Il cinque volte pallone d’oro ha segnato 758 reti da professionista e si trova a breve distanza da Pelè (almeno secondo i calcoli che non comprendono il campionato paulista), fermo a 767 reti. Con la doppietta di ieri, inoltre, ha raggiunto per la 15a volta consecutiva la soglia dei 20 gol stagionali tra club e nazionale. In Serie A ha migliorato la propria incidenza realizzativa mettendo a segno 14 reti in sole 11 presenze. Una costanza che ricorda quella che aveva a Madrid e che è stata migliore solo nella stagione 2014-2015. Un Ronaldo in queste condizioni fa ben sperare i tifosi, e se il terzo anno fosse quello buono per un successo in Champions?

Leggi anche ->Maradona, Cristiano Ronaldo: “Un giorno triste per il mondo” – FOTO