Perugia, dramma di Capodanno: 22enne trovata morta in casa dai genitori

Il cadavere della 22enne è stato trovato dai genitori al loro rientro a casa: non stava bene da qualche giorno, ma nulla lasciava immaginare un epilogo così tragico. 

A trovare il cadavere sono stati i suoi genitori di ritorno dal lavoro, oggi intorno alle 12 in un’abitazione del quartiere Elce di Perugia. La ragazza, una studentessa 22enne, non si sentiva bene da qualche giorno, ma nulla aveva lasciato presagire un epilogo così tragico. Sconvolti la mamma e il papà hanno subito dato l’allarme ai numeri di emergenza, ma per la giovane purtroppo non c’era più nulla da fare.

Il mistero delle cause della morte della 22enne

I soccorritori e i Carabinieri intervenuti sul posto non avrebbero riscontrato finora segni di effrazione o una causa violenta del decesso.

 

Dai primi accertamenti è emerso che la 22enne aveva accusato dolori muscolari per i quali la famiglia aveva interpellato il medico curante, che le aveva prescritto un farmaco a base di cortisone. Non è ancora chiaro se avesse – come sembra dai riscontri iniziali – anche la febbre, o addirittura il Covid-19 (ipotesi naturale in questo periodo di piena pandemia).

Leggi anche –> Madre e figli morti, risolto il mistero dei corpi decomposti trovati in casa 

La salma della ragazza è stata intanto trasferita all’obitorio del Santa Maria della Misericordia, ed è a disposizione dell’autorità giudiziaria che dovrà decidere se procedere o meno all’autopsia.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Prima dovrà in ogni caso essere eseguito il tampone per verificare l’eventuale positività al SarsCoV2. Nel frattempo gli investigatori dell’Arma stanno svolgendo tutti gli accertamenti del caso per tentare di ricostruire la dinamica dell’evento.